olimpiadi spaziali

Olimpiadi spaziali

Condividi questo articolo:

olimpiadi spaziali

Olimpiadi nella Stazione Spaziale Internazionale, dal nuoto sincronizzato al tiro a segno

Sulla Stazione Spaziale Internazionale, gli astronauti della Expedition 65 hanno tenuto le proprie Olimpiadi in orbita con giorni di nuoto sincronizzato senza peso, tiro a segno e persino un nuovo sport: “no-handball”, una sorta di pallamano senza mani.

E poi hanno celebrato con una cerimonia di chiusura cosmica che ha celebrato la fine delle Olimpiadi di Tokyo e delle prossime Olimpiadi estive in Francia nel 2024 con un passaggio di consegne unico tra Akihiko Hoshide (in rappresentanza del Giappone) e Thomas Pesquet (in rappresentanza della Francia).

Come ha raccontato Pesquet sul suo Twitter, Hoshide ha consegnato una piccola bandiera olimpica a Pesquet in un passaggio simbolico del testimone per i giochi estivi, per la prima volta nella storia.

Dopo i due astronauti si sono stretti la mano e Pesquet ha lasciato fluttuare la bandierina mentre Hoshide ne ha tirata fuori una ancora più grande, con il simbolo delle Olimpiadi sul davanti e “Parigi 2024” sul retro.

Gli astronauti sono poi “decollati”, lasciando fluttuare il logo di Paris 2024, rivolto verso la telecamera.

Sempre sul Twitter di Pesquet sono stati mostrate le olimpiadi spaziali e gli sport inventati dagli astronauti:

  • No-handball, la pallamano senza mani: l’equipaggio si è radunato in un incrocio di moduli della stazione spaziale, con due “portieri” che bloccavano strategicamente gli ingressi e gli astronauti hanno cercato di usare solo il respiro per far saltare la palla oltre i portieri.

  • Tiro a segno con elastici

  • Nuoto spaziale sincronizzato

Un cosmonauta ha ricevuto molti applausi per aver eseguito la sua serie di esercizi senza toccare nulla.

Insomma, una vera e propria Olimpiade spaziale realizzata in orbita, la prima del suo genere in questa forma.

Questo articolo è stato letto 18 volte.

astronauti e sport nello spazio, olimpiadi nello spazio, olimpiadi spaziali, sport nello spazio

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net