ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Tutti riscoprono l’agricoltura dai politici ai banchieri

Condividi questo articolo:

Da Taormina, dove si e’ svolto il meeting di Confagricoltura un segnale preciso all’economia italiana: l’agricoltura e’ la fonte primaria di ricchezza, e va salvaguardata

 

La politica si accorge finalmente dell’agricoltura come “motore” per rilanciare l’economia italiana. E se na accorge a Taormina, nel corso dell’Academy economica che la Confagricoltura ha organizzato per “studiare e migliorare” il settore.

A rendersene conto per primo è – paradosso – un banchiere: Corrado Passera parla dell’agricoltura come del settore “con il maggior margine di crescita potenziale”. Ma ad essersene reso conto è anche l’Ad di Enel Fulvio Conti, che con l’organizzazione degli imprenditori agricoli ha firmato un accordo “per una maggiore efficienza energetica” attraverso le biomasse. Ma, ha precisato, “senza intaccare la produzione di food e agendo solo sui terreni non messi a colture”.

E poi ancora “l’Abc” della politica: Alfano, Bersani e Casini a confronto sui temi caldi del momento, passando per un comun denominatore: l’economia reale dell’agricoltura. A chiudere i lavori, dopo l’auspicio del ministro delle Politiche agricole Mario Catania di andare verso una maggiore aggregazione delle imprese, il presidente della Confagricoltura Mario Guidi, con un monito: “Il paese ha bisogno di una profonda ristrutturazione”. Usando i canoni della meritocrazia. Dato che “senza impresa non ci sono imprenditori, dipendenti e ricchezza”.

 

Nereo Brancusi

Questo articolo è stato letto 16 volte.

agricoltura, confagricoltura, Corrado Passera, economia e agricoltura, Fulvio Conti, Mario Catania

Comment

  • … [Trackback]

    […] Read More on on that Topic: ecoseven.net/alimentazione/biologia-dell-alimentazione/tutti-riscoprono-lagricoltura/ […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net