ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Casaleggio associati: addio a sede nel cuore di Milano, messa in affitto a 8mila euro al mese-Quirinale: Popolo Viola e Sardine in piazza il 23, 'Berlusconi candidato irricevibile'-**Calcio: Pasqualin (agente), 'Fifa e prestiti? aspettiamo applicazione ma ben vengano regole'**-Quirinale: Della Vedova, 'alleanza con Renzi? Lui più vicino a centrodestra pro Berlusconi'-Covid: parrucchiere Blanche, 'no favori a vip, a Ferragni chiederemo green pass e documenti'-Bollette: Valvason (Api), 'le aziende con forte consumo energetico rischiano di chiudere'-A Msd 'Top Employer Italia' e 'Top Employer Europe'-Casinò: il 26 gennaio apre Campione con la formula 'Tutto in un Touch'-Reti di impresa in crescita +13,3%, favoriscono performance-Un 2021 da record per l’Istituto per il Credito Sportivo-Quirinale: incontro tra Conte e Salvini-Baci Perugina: da 100 anni la stessa ricetta, lo storico stabilimento ora è anche un museo-Calcio: Mertens, 'l'Inter è la più forte e sta davanti ma non è finita'-Arriva 'Il Giro dei Venti', regata e corsa in bici insieme per la prima volta-Lepri: Asp, modello ed esempio di giornalismo per tutti-Quirinale: Ceccanti, 'voto positivi, importante siano caduti tabù'-**Petrolio: Unem, nel 2021 carboturbo +19,5% ma -56% su 2019**-A Philip Morris Italia e Philip Morris manufacturing & technology Bologna il certificate Top employer-Usa: domande disoccupazione risalgono a quota 286 mila-Calcio: Theo Hernandez, 'se sono il giocatore che sono è anche merito di Maldini'

La menta, un potente rimedio contro i funghi

Condividi questo articolo:

L’olio essenziale di menta piperita potrebbe salvare le piante dai funghi

La menta piperita è una spezia dal sapore fresco e un antibatterico naturale. Non solo. Secondo alcuni ricercatori indiani, il suo olio essenziale potrebbe essere un rimedio efficace per la peronospora di Fusarium, un fungo che attacca le piante.

Questa malattia riguarda di solito importanti colture di cereali, tra cui l’orzo, il mais, l’avena, il riso e il grano. I cereali contaminati producono prodotti metabolici tossici per gli animali. Uno di questi è il tricotecene, che può causare aleukia tossica alimentare e altre gravi malattie.

Al momento, per combattere il fungo, vengono applicati ai cereali, prima di immagazzinarli, prodotti chimici sintetici. Tuttavia, questi fungicidi artificiali, nel tempo, possono essere altrettanto tossici. Per questo, gli studiosi hanno voluto testare l’effetto dell’olio essenziale di menta piperita, un prodotto ricco di antiossidanti naturali e antimicrobici.

Nello studio condotto dal Defense Food Research Laboratory sono state prima raccolte le piante: sono state quindi lavorate le foglie per produrre l’olio essenziale. Un test ha determinato l’identità e il numero di fitonutrienti presenti nell’olio.

Il Fusarium sporotrichioides è stato utilizzato come organismo di prova: i funghi, dopo essere stati coltivati, sono stati trattati con diverse concentrazioni di olio e osservati per 72 ore.

I ricercatori hanno determinato la concentrazione minima d’olio necessaria per arrestare la crescita del fungo e uccidere metà della coltura. Successivamente, hanno esaminato al microscopio i cambiamenti morfologici alla micelia fungina. I test hanno determinato il numero di costituenti cellulari, il pH extracellulare e il contenuto di lipidi rilasciati dopo il trattamento. Quest’ultime sostanze sono normalmente contenute all’interno di un microrganismo: livelli più elevati suggeriscono che il microrganismo è stato danneggiato.

L’analisi ha identificato nell’olio essenziale di menta piperita 22 sostanze fitochimiche. Questi metaboliti includono il cariofillene,il l-mentone, il mentolo, il mentil acetato, il piperitone e il pulegone.

Le immagini del microscopio elettronico a scansione hanno dimostrato che il trattamento con olio essenziale ha causato la distorsione e il restringimento del micelio fungino entro 48 ore dal trattamento. Questo è avvenuto sia alla concentrazione inibitoria minima (500 microgrammi per millilitro) sia alla concentrazione fungicida minima (1.000 microgrammi per millilitro). Inoltre, l’analisi ha rilevato un considerevole aumento del numero di costituenti cellulari rilasciati dai funghi subito dopo il trattamento. Anche il pH extracellulare delle cellule fungine è diminuito, così come il contenuto lipidico totale all’interno di ciascuna cellula.

La concentrazione minima fungicida ha comportato maggiori cambiamenti morfologici e una maggiore perdita di componenti cellulari.

I risultati hanno indicato che l’olio essenziale di menta piperita ha indebolito la membrana cellulare del microrganismo di Fusarium. Questa maggiore porosità ha causato la fuoriuscita di sostanze importanti, idebolendo e, infine, uccidendo i funghi.

Sulla base delle loro scoperte, i ricercatori hanno dichiarato che l’olio essenziale di menta piperita può rappresentare un modo efficace per proteggere i cereali. Serviranno ulteriori esami, ma si tratta già di un’ottima notizia.

Questo articolo è stato letto 385 volte.

Batteri, funghi, menta, menta piperita, olio, olio essenziale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net