ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
A Ecomondo 2021 le start up che trasformano la nostra vita-**Governo: Palazzo Chigi si rifa il look, nuove luci per illuminare facciata**-Manovra: FederlegnoArredo, su bonus edilizi serve prospettiva medio-lungo termine-Covid, Rasi: "Con formazione standardizzata e digitale si sarebbe sbagliato meno"-Forza Nuova: Camera approva due mozioni su scioglimento-Deejay morta: al via l'udienza preliminare, Pm 'Ha ucciso il figlio e si è ammazzata'/Adnkronos (2)-Deejay morta: al via l'udienza preliminare, Pm 'Ha ucciso il figlio e si è ammazzata'/Adnkronos (4)-Oncologia e nutrizione, nuovo documento per migliore gestione paziente-Doping: Nado Italia, positivo il cestista dell'Armani Milano Riccardo Moraschini-Asi: nel fine settimana si riunisce a Montesilvano, Barbaro 'confronto con la base'-Pallavolo: Fipav, 1' di silenzio su tutti i campi in memoria di Mahjabin Hakimi-L’oncologo: "Il 30-50% pazienti è malnutrito o a rischio malnutrizione"-Repower propone DINAclub, network di ricarica per e-bike-M5S: Conte, 'oggi ad assemblea gruppi, mio intervento in diretta streaming'-'Cose da non fare con il sangue', video dei theShow sull'emofilia-Il nutrizionista: "Per paziente oncologico malnutrito diagnosi tempestiva è fondamentale"-A 100 anni dalla scoperta dell'insulina, Novo Nordisk celebra la figura del diabetologo-A 100 anni dalla scoperta dell'insulina, Novo Nordisk celebra la figura del diabetologo-Pensioni, Manageritalia: no a quota 102 e 104, penalizzanti per donne e onerose per lo Stato-Speranza: "Digitale, telemedicina e innovazione tech base nuovo Ssn"

Agricoltura urbana: nascono i grattacieli serra

Condividi questo articolo:

Il grattacielo serra e’ la giusta soluzione alla continua urbanizzazione: non ha bisogno di terra e potrebbe produrre un raccolto sufficiente a 350mila persone

L’agricoltura urbana sta per subire un nuovo e importante sviluppo: stanno per arrivare i ‘grattacieli serra’, in grado di ospitare gli orti in città. Il primo di questi grattacieli è già in costruzione in Svezia e hanno lo scopo di ridurre drasticamente la superficie di terreno occupato. Non solo, questo tipo di agricoltura urbana non ha bisogno di terra rendendo la coltivazione più economica, sostenibile ed in grado di soddisfare la crescente domanda di una popolazione mondiale sempre più urbanizzata, a scapito delle terre coltivabili.

I grattacieli serra sono la giusta soluzione alla continua urbanizzazione. Si stima che entro il 2050, oltre l’80% della popolazione mondiale risiederà nei centri urbani. Una crescita notevole che suscita non poche preoccupazioni anche dal punto di vista alimentare. Secondo la Fao infatti ‘entro il 2020 sarà disponibile solo la metà dei terreni arabili procapite che c’erano nel 1960’; area che si dimezzerà ancora entro il 2050 se non migliorerà la qualità del suolo e del suo sfruttamento. I grattacieli serra potranno fornire degli spazi per coltivare anche in città.

 

I grattacieli serra sono in grado di ospitare su decine di piani e direttamente nei centri urbani, molte colture diverse. Grazie ai grattacieli serra solo i raccolti aumenteranno sensibilmente, in quanto potrebbero crescere durante tutto il corso dell’anno. Non solo: in queste serre a torre risulterebbe inutile l’uso di pesticidi o altri prodotti chimici ora ampiamente usati per contrastare malattie e piante infestanti. In questi grattacieli a serra, come nelle fattorie verticali, la semina avviene nei piani più alti. Non serve la terra, perché la crescita è assicurata dall’uso di acqua opportunamente arricchita di minerali. Durante la crescita le verdure vengono portate nei piani più bassi e quando sono a giusta maturazione si trovano a livello del terreno. Nelle fattorie verticali la produttività è altissima: fino a 300 chili di raccolto per metro quadro. Un grattacielo serra di 25 piani potrebbe assicurare una produzione sufficiente per 350mila persone.

(gc)

Questo articolo è stato letto 126 volte.

agricoltura urbana, grattacieli serra, orto urbano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net