I miracoli della digitopressione nei bambini

Condividi questo articolo:

Anche i più piccoli possono beneficiare di questo antico metodo

La digitopressione non è adatta solo per gli adulti, ma anche ai bambini e ai neonati.

Conosciuta anche come riflessologia, è la tecnica di cura basata sulla pressione dei punti riflessi di alcune parti del corpo correlate agli organi vitali. La stimolazione consente all’energia di fluire agli organi, per aiutare il corpo a curare se stesso.

Questo trattamento alternativo viene in genere utilizzato per alleviare i disturbi legati allo stress. Non ci si aspetta che i bambini provino stress, ma ciò non significa che non possano trarre ugualmente beneficio: la maggiore sensibilità consente loro di rispondere in modo particolare alla digitopressione, provando un sollievo immediato.

La digitopressione può essere utilizzata per prevenire alcuni disturbi e aiutare il rilassamento, soprattutto dopo una procedura di parto particolarmente difficile o di fronte alle coliche. L’intestino, infatti, è un organo fonamentale fin da quando nasciamo.

Il contatto fisico con i bambini è necessario per il loro benessere e promuove un sano sviluppo psicologico e fisico. Allo stesso tempo, è importante che la digitopressione sia applicata con molta delicatezza e attenzione, nelle zone giuste e per massimo 20 minuti al giorno.

In quali casi può rivelarsi particolarmente utile? Mal di pancia, stipsi, congestione, dolore alle gengive, problemi legati al sonno, tosse.

Questo articolo è stato letto 29 volte.

bambini, digitopressione, neonati, riflessologia, salute

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net