ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
'Un concerto per le feste' all'Istituto Polacco di Roma-Libri: networking per costruire il futuro, esce 'Il Potere delle relazioni' di Marco Vigini-Ucraina, Architetti italiani 'in campo' con 'Design for Peace'-Design: Talenti compie 20 anni, outdoor made in Italy tra design e tecnologia-Subito, 2023 con incremento a doppia cifra fatturato rispetto al 2022 -Gallucci (Giovani Confindustria Fermo): "Il marketing a difesa del primato distretto calzatura Marche"-Mozzarella di bufala Dop: export oltre 40%, al via da Parigi tour di promozione-Crollo Firenze, Di Franco (Fillea): "Incontro lunedì con governo? vogliamo trattativa vera"-Milleproroghe, l'esperto: "Ecco come funzionano le nuove regole sul contratto a termine"-Vino, al via corso Onav Roma per assaggiatori - I livello-Fenimprese: ecco libro 'E' nata una stella', ricavato in beneficenza-Social, Udicon: influencer no, recensioni on line sì, ecco come italiani scelgono acquisti-Energia, Zullo (Miwa Energia): "Fine tutela, centrali trasparenza e attenzione per utente"-Professioni, Corrado Sassu: "L'agente immobiliare è l'investigatore privato di chi cerca casa"-Crollo Firenze, Cifa Italia: "Creare sistema di rating di qualità delle imprese"-Crollo Firenze, Panzarella (FenealUil): "Tavolo permanente su sicurezza, modello Giubileo per limiti a subappalto a cascata"-Tributaristi: "Sì aggiornamento professionale come garanzia e tutela utenza"-Mestieri: non solo scarpe, a lezione di creatività e imprenditorialità dal maestro calzolaio di Acilia-Municipia-Yunex Traffic Italia, insieme per trasformazione digitale mobilità urbana-Crollo Firenze, ingegneri: "Subappalto a catena ostacolo all’attuazione del piano sicurezza"

Farmaci personalizzati grazie alla stampante 3D

Condividi questo articolo:

Farmaci personalizzati, grazie alle stampanti 3D. sarà questa la prossima frontiera della medicina?

 

I farmaci sono personalizzati e ‘su misura’, cin principi attivi e forme che più assecondano le esigenze del paziente. E tutto questo sarà possibile grazie alle stampanti 3D. Lo prova uno studio dell’University College di Londra pubblicato dal International Journal of Pharmaceutics, secondo cui attraverso la forma del farmaco è possibile variare la velocità con cui il principio attivo si dissolve.

Gli esperti, facendo uso del paracetamolo, hanno dato vita a pastiglie di diverse forme, dalla piramide al cubo alla sfera. Quindi, sono stati effettuati i test di diffusione, e si è visto che anche se l’area dei farmaci è costante la forma influenza questa caratteristica, con la piramide che si scioglie più velocemente.

 

‘Il futuro della fabbricazione dei farmaci probabilmente si allontanerà dalla produzione di massa verso la produzione estemporanea di dosi personalizzate per i pazienti – scrivono gli autori -. Per affrontare queste sfide le aziende devono adottare i nuovi metodi di produzione, uno dei quali è la stampa in 3D’.