ULTIMA ORA:

Turismo 2012, la vacanza diventa ecologica

Condividi questo articolo:

Ai turisti piace la vacanza ecologica. Dal portale Italygreenhotel.it, della Provincia di Rimini, parte la rivoluzione della vacanza ecosostenibile

La vacanza per l’estate 2012 diventa ecologica. A richiedere il contatto con la natura, luoghi in cui rilassarsi e poter star lontano dal ritmo dal rumore della città, sono i turisti italiani e stranieri e gli operatori si attrezzano. Ed è per questo che Rimini ha pensato ad un’iniziativa tutta green, un portale Italygreenhotel.it, che offre vacanze verdi in alberghi rigorosamente ecologici, con consigli e offerte su tutte le formule di ospitalità sostenibile. Della vetrina on-line fanno parte, infatti, solo le strutture che si impegnano per la difesa dell’ambiente e applicano le regole previste nel decalogo di Legambiente turismo.

La vacanza ecologica e sostenibile del turista comincia con una colazione a base di prodotti a chilometri zero, prosegue con una passeggiata o una cavalcata alla scoperta delle bellezze artistiche e naturali, quindi un po’ di shopping, ma anche questo consapevole e legato al consumo critico. Prodotti Bio e piatti tipici per il pranzo e la cena, meglio, però,  se consumati a pochi passi dall’orto.

La vacanza ecologica inizia dall’Emilia Romagna. Italygreenhotel.it si pone come guida per i turisti attenti all’ambiente, o semplicemente per coloro che scelgono l’Italia come meta per le proprie vacanze. Al momento, in realtà, sul sito sono segnalati sono gli hotel ecologici dell’Emilia Romagna. Ma presto il sito diventerà una guida nazionale.

(GC)

Questo articolo è stato letto 4 volte.

hotel sostenibili, Italygreenhotel.it, Rimini, vacanza ecologica, vacanze 2012, vacanze estate, vacanze green, vacanze Italia, vacanze sostenibili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net