ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Covid: cabina regia con Draghi su aperture alle 11**-**Governo: Cerasa (Il Foglio) , ‘chi parla di complotto Conte non sa giustificare sue idee’**-**Russia: Mosca, 'stiamo preparando risposta a sanzioni Usa, a breve l'annuncio'**-Covid: Ultimo, il tour negli stadi rinviato all'estate del 2022-Def: P.Chigi, debito/Pil al 159,8% nel 2021, deficit vola per sostegno economia-Tennis: Atp Montecarlo, Djokovic eliminato agli ottavi da Evans-Covid: Scotto, 'sfiducia Speranza? servono 63 firme, da Meloni solo ammuina'-Droga: assolto carabiniere Casamassima, fu teste-chiave caso Cucchi-L'ex ministro Fioramonti: "Complotto contro Conte? Bettini crea martire per avere candidato premier al centrosinistra"-**Carceri: violenza a Rebibbia, detenuta in aula ribadisce accuse contro agenti penitenziari**-**Carceri: violenza a Rebibbia, detenuta in aula ribadisce accuse contro agenti penitenziari** (2)-Cinema: Cima (Anica), 'Leone d'oro a Benigni è premio meritatissimo a pilastro della cultura'-Calcio: Mancini, 'vaccini agli azzurri? Prima chi ne ha più bisogno'-Senato: Malpezzi, 'buon lavoro a Segre e a commissione'-Pd: Letta, 'dibattito su vademecum Circoli in 2.949 assemblee con 39.742 iscritti-Def: via libera Cdm con scostamento di 40 miliardi-Fiere: Pazzali (Milano), 'bene Giorgetti e impegno Governo su De Minimis'-Tumori, al via campagna 'Mielo-Spieghi' su neoplasie mieloproliferative-Digital & Entrepreneurship in Sports: ex atleti professionisti a lezione di Sport Integrity e HR Management per una nuova carriera nella Digital Economy-Rifiuti, Coripet rinnova l'accordo con Anci

New York: in city bike con l’abbonamento annuale

Condividi questo articolo:

A New York il successo crescente delle due ruote ecologiche si deve anche alle idee nuove e alla capillarita’ dei progetti. Il bike sharing, per esempio, si dota di abbonamenti annuali, mensili e settimanali

 

Bel termine il ‘bike sharing‘. Abbiamo fatto nostro questa parola anglosassone, ma stentiamo a rendere organica l’offerta viaria e di servizi dedicata a chi sceglie la bicicletta. Le nostre città, con programmi molto ‘timidi’, dedicano spazi, risorse e mezzi limitati alla popolazione, quando si parla di bici. Il turismo si serve del noleggio privato o dei sovraffollati e mai puntuali mezzi pubblici, il cittadino ripiega sul mezzo proprio, ognuno programma i suoi spostamenti in maniera autonoma. Soprattutto nelle grandi città, dove il traffico dei veicoli a motore allunga enormemente i tempi di percorrenza e appesantisce l’inquinamento atmosferico, c’è oggi bisogno di progetti seri e impegnativi nei confronti del tema trasporti.

La bicicletta, a differenza di altri mezzi, ha un impatto ambientale pressoché nullo ed uno economico affrontabilissimo, soprattutto per gli enti locali ed i comuni volenterosi. Sono molte le sperimentazioni e i casi virtuosi, ma spesso riguardano le piccole città. Il fatto che un progetto di bike sharing diventi capillare e ben organizzato, con tanto di abbonamenti giornalieri, settimanali ed annuali in una grande metropoli come New York, è un segnale davvero importante.

Al via saranno subito disponibili circa 6.000 biciclette in 300 stazioni; una mappa da fare invidia alle reti metropolitane più avanzate. Le stazioni, alimentate dalla luce solare, guidano l’utente attraverso un pannello di controllo computerizzato che gli consente di prelevare e riconsegnare la bicicletta in poco tempo. Come se non bastasse le biciclette sono provviste di baricentro basso che consente al mezzo di sopportare utilizzatori di peso differente. Biciclette con tre marce, luci a led anteriori e posteriori, campanello e portapacchi, dotate di protezione per catena e parti ingrassate. A New York sembra non abbiano tralasciato nessun particolare per rendere l’esperienza una piacevole abitudine. Ciliegina sulla torta è l’abbonamento annuale che parte dai 95 dollari, un bel risparmio in tempi di crisi.

(Vincenzo Nizza)

Questo articolo è stato letto 14 volte.

bicic, bicicletta, bike sharing New York, new york

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net