Il car sharing elettrico si aggiudica il Premio Sviluppo Sostenibile

Con l’auto elettrica condivisa si può girare in città, senza emissioni locali e senza rumore, entrare nelle ZTL e parcheggiare gratuitamente su strisce gialle e strisce blu

C’è anche il car sharing elettrico tra i vincitori del “Premio sostenibilità 2017” consegnato nell’ultima edizione di Ecomondo, la manifestazione leader della green e circular economy nell’area euro-mediterranea tenutasi alla Fiera di Rimini dal 7 al 10 novembre.

CS Group – Share’ngo è stata insignito del Premio Sviluppo Sostenibile 2017 – Settore Mobilità sostenibile per “l’attivazione del primo servizio di car sharing elettrico – velocità 80 km/h, 300 litri di bagagliaio, 100 km di autonomia – con prenotazione tramite smartphone, pc o tablet e anche con i più diffusi aggregatori (Urbi, Andale e Free2move). Con Share’ngo si può girare in città, senza emissioni locali e senza rumore, entrare nelle ZTL e parcheggiare gratuitamente su strisce gialle e strisce blu. Il servizio è a “flusso libero” e il servizio di ricarica è gestito dal personale Share’ngo. E’ in diffusione in città importanti (Milano, Roma, Firenze, Modena) con un numero di auto che arriverà a 2500 entro quest’anno”.
Emiliano Niccolai, Amministratore Delegato di CS Group, ha commentato: “Siamo orgogliosi di essere stati scelti tra le 10 migliori imprese del settore Mobilità sostenibile per efficacia dei risultati ambientali, contenuto innovativo, risultati economici e possibilità di diffusione. L’azienda dedica questo prestigioso riconoscimento a tutti i nostri utenti che con noi hanno condiviso il sogno di una mobilità sostenibile”.

auto elettrica, car sharing, Ecomondo, Green Economy, share'ngo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net