Auto ad aria compra: da prototipo a veicolo di serie

Condividi questo articolo:

Arriva sul mercato l’auto ad aria compressa: entrerà sul mercato con un modello base dal costo di 7.500 euro

 

Avevamo già parlato dell’auto che va ad aria, chiedendoci, anche quando sarebbe entrata in commercio. Ora, sembra che possiamo dare la risposta: entro il 2014 AirPod diventa, da prototipo, veicolo di serie commerciabile nella comunità europea con la versione 2.0. 

AirPod è la prima autovettura alimentata ad aria compressa, esempio di mobilità sostenibile. Ideata dall’ingegnere francese Guy Nègre, titolare di Mdi, Motor Development International, sarà  distribuita a Bolotana (Nu) da Airmobility, una società di imprenditori sardi che ha scommesso su questa innovativa tecnologia.

 

L’auto ad aria compressa sarà acquistabile in due versioni: motore 7 KW (guida con patente B) 80 km/h con autonomia di circa 120 km (circuito urbano); motore 4 KW (guida con patente A, motocicli) 45 km/h e stessa autonomia, entrambi dotate di un bagagliaio da 500 litri con incluso uno scomparto refrigerato da trenta litri. Si guida tramite joystick o in opzione può essere richiesto il volante.  L’auto entrerà sul mercato con un modello base dal costo di 7.500 euro e sarà destinata al trasporto passeggeri. La vettura ecologica avrà costi di alimentazione e manutenzione contenuti: un pieno da 4 euro permette di percorrere 100 km alla velocità massima di 80 km/h. Il rifornimento di aria compressa può avvenire tramite stazioni abilitate (2,5 minuti per un pieno) o presa di corrente domestica da almeno 10kw (3,5 ore per un pieno).

gc

Questo articolo è stato letto 6 volte.

airpod, aria compressa, auto, auto ad aria compressa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net