Riciclo, come riutilizzare i tappi di bottiglia

Condividi questo articolo:

Come riciclare ed utilizzare i comuni tappi di plastica. Con un po’ di fantasia e qualche accessorio, possono diventare gadget divertenti ed utili. Da calamite a puntaspilli, sempre ecologici e sostenibili

I tappi di bottiglia possono essere riciclati e riutilizzati. Finita la nostra bottiglia di plastica, il tappo viene spesso buttato via con essa. Ma se lo riutilizzassimo? Con i tappi di plastica possiamo creare piccoli oggetti utili in casa o deliziosi magneti da regalare alle amiche. Provare per credere.

I tappi di plastica possono diventare dei puntaspilli. Amiamo cucire e rammendare i vestiti, ma ogni volta siamo sempre alla ricerca dell’ago e degli spilli, perduti nel cassetto? Facciamoci puntaspilli, piccolo, originale e fai da te. Imbottiamo la parte superiore del tappo con del cotone, fino a creare una mezza palla, attacchiamola quindi con della colla e lasciamola asciugare. Quindi rivestiamo il tutto con della stoffa, rivestiamo l’interno del tappo, i lati di questo e la pallina. Meglio attaccare la stoffa con della colla potenze. Lasciamo asciugare e regaliamo a chi ama il cucito.

Avete mai pensato che con i tappi di bottiglia possiamo realizzare delle calamite da regalare? Rivestiamo il tappo con tutto quello che desideriamo, bottoni, perline, piccoli oggetti, foto e inseriamo all’interno di esso la calamita, fissandola con la colla. Semplice vero? Potete anche rivestire il tappo con della stoffa o della carta su cui avete scritto qualcosa. Il regalo sarà molto gradito.  

(GC)

Questo articolo è stato letto 3 volte.

come riciclare tappi, riciclare tappi di bottiglia, riciclo, riciclo creativo, risparmio, riutilizzare tappi bottiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net