L’Ue punti al riciclo

Condividi questo articolo:

 

L’Italia, insieme ad altri 9 Paesi, ha chiesto all’Ue di puntare sul riciclo

 

 

 

 

L’Unione Europea punti all’economia circolare e il riciclo, all’efficienza delle risorse e al pacchetto aria pulita, per avviare una crescita intelligente ed ecosostenibile. A chiederlo è l’Italia e altri dieci paesi in una lettera al presidente dell’esecutivo comunitario Jean-Claude Juncker, in vista della definizione del programma di lavoro 2015.

 

 

‘Una politica progressiva per l’aria pulita e un’economia circolare efficiente sono di fondamentale importanza per raggiungere due obiettivi fondamentali’ come quelli di ‘rendere l’Ue un’economia efficiente dal punto di vista delle risorse, verde e a basso contenuto di carbone’ e ‘salvaguardare i cittadini europei da pressioni ambientali e rischi alla salute e al benessere’, si legge nella lettera, anticipata da Ansa. Con il documento, quindi, il ministro dell’ambiente Gian Luca Galletti, i colleghi di Francia, Germania, Svezia, Belgio, Lussemburgo, Spagna, Portogallo Grecia, Cipro e Slovenia intendono sollecitare l’Ue a obiettivi più ambiziosi, riconfermandi anche il ‘forte sostegno’al pacchetto su efficienza ed economia circolare dello scorso luglio e a quello sull’aria pulita del dicembre 2013, entrambi già in fase di negoziato tra Consiglio e Parlamento Ue.

 

 

È per questo anche che i ministri firmatari chiedono a Juncker di ‘analizzare molto attentamente le opportunità offerte dal pacchetto sull’economia circolare, non solo come unica strada verso la crescita sostenibile ma anche come mezzo adeguato per realizzare l’agenda Ue per la crescita e l’occupazione e le sue dimensioni sociali’. Gli obiettivi fissati dalla Commissione Barroso a luglio prevedevano il riciclo del 70% dei rifiuti municpali e dell’80% di quelli d’imballaggio entro il 2030, oltre al divieto di mettere in discarica i rifiuti riciclabili entro il 2025. Secondo stime, la realizzazione di questi obiettivi potrebbe creare quasi 600mila nuovi posti di lavoro.

gc

 

 

Questo articolo è stato letto 2 volte.

efficenza risorse, riciclo, Ue, Unione europea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net