Vaticano: chi è Mincione, il finanziere con l’occhio per il mattone, e non solo/Scheda (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – Amante della vela e, pare, delle belle donne (gli si attribuiscono diversi flirt, tra cui Heather Mills, in seguito sposa e poi ex moglie di Paul Mc Cartney), Mincione è tra i protagonisti originari della vicenda su cui indaga la magistratura vaticana, che ha portato all’incriminazione di un altro italo-londinese, Gianluigi Torzi, con l’accusa di estorsione, truffa e peculato, tra l’altro. La sua Athena Capital, una Sicav lussemburghese regolamentata dalla Cssf, l’equivalente lussemburghese della Consob e con audit Pwc, è salita agli onori delle cronache per investimenti in Bpm, Banca Mps e Banca Carige.

E’ la stessa Athena Capital in cui ha investito la Segreteria di Stato vaticana, sottoscrivendo quote di un fondo (Athena Global Opportunities Capital Fund) cui faceva capo il palazzo di Sloane Avenue 60, a Chelsea (Londra), l’affare al centro dell’inchiesta dei magistrati della Santa Sede. La passione e il fiuto per gli immobili a Londra (per anni, prima della Brexit e della Covid-19, il real estate sulle rive del Tamigi è stato fonte di lauti profitti) il finanziere italo-londinese l’ha sempre avuta.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net