ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Calcio: insulti a ispettori antidoping, sentenza Gasperini attesa domani-Calcio: Champions League, finale City-Chelsea verso il trasloco da Istanbul al Portogallo-Lirica: la Scala riapre dopo 199 giorni, Sala 'è come non l'abbiamo mai vista'-Partiti: sondaggio Swg-TgLa7, M5S in calo tutti gli altri in crescita, Lega sempre prima-Mo: Picierno, 'Ue e Italia si impegnino per ripresa dialogo'-Calcio: Maria Marotta, 'emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione'-Pallavolo: Lugli, 'indignazione del Coni per il mio caso si è fermata alla telefonata'-Giustizia: Perantoni, 'ottimista su riforma, presto calendario lavori commissione Camera'-Calcio: Nazionale Under 18 in amichevole in 4 giugno contro l'Austria-Tennis: Internazionali Bnl, Hurkacz si ritira e Musetti va al 2° turno-Centrodestra: Giacomoni, 'Fi determinante per centrodestra, incisivi su territorio'-Calcio: Lega Pro, 2° turno playoff posticipato al 19 maggio (2)-**Mo: Casa Bianca, 'grave preoccupazione per escalation violenza'**-Calcio: CR7 in visita alla Ferrari in compagnia di John Elkann e Andrea Agnelli-Giustizia: Zanettin, 'possibile riforma per processi celeri con meno errori giudiziari'-**Covid: Sgarbi, 'mi hanno contestato 8 verbali per violazioni dpcm, metteteveli nel ...'**-Lega: Giorgetti, 'piena sintonia con Salvini'-Giustizia: Bernini, 'ragionevole durata per processo che deve essere giusto'-Calcio: interrogazione Lonardo, 'Mazzoleni ha aiutato Cagliari'-Calcio: interrogazione Lonardo, 'Mazzoleni ha aiutato Cagliari' (2)

Vaccini covid Cina poco efficaci: serve piano B

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – I vaccini della Cina sono relativamente poco efficaci e Pechino valuta l’ipotesi di un mix con vaccini a mRNA, realizzati con la tecnologia che caratterizza i farmaci di Pfizer o Moderna. Lo ha detto Gao Fu, numero 1 del Centro nazionale di prevenzione e controllo delle malattie, come riferisce il South China Morning Post. In una conferenza a Chengdu, Gao Fu ha ammesso che il paese sta esaminando due opzioni “per risolvere il problema” legato “all’efficacia non elevata dei suoi attuali vaccini”.

Un’ipotesi prevede una modifica dell’intervallo di somministrazione tra la prima e la seconda dose o l’aumento del numero di dosi. L’altro piano che viene preso in considerazione prevede invece l’utilizzo di vaccini realizzati con tecnologie differenti. Formalmente, la Cina non raccomanda al momento l’impiego di diversi vaccini per l’immunizzazione di un soggetto.

“I livelli di anticorpi generati dai nostri vaccini sono inferiori a quelli dei vaccini a mRNA e anche i dati relativi all’efficacia sono più bassi. La conclusione naturale è che i nostri vaccini basati su virus inattivati o che usano un vettore virale adenovirus siano meno efficaci dei vaccini a mRNA”, ha detto Tao Lina, scienziato di Shanghai. Secondo l’esperto, alle due dosi di vaccino cinese potrebbe essere aggiunta una terza dose di un farmaco diverso.

“In ogni caso, la vaccinazione dovrebbe essere portata avanti a tutta velocità. Non dovremmo aspettare che arrivi un vaccino perfetto”, ha aggiunto. La Cina potrebbe sviluppare un vaccino mRNA entro l’anno. I vaccini Pfizer e Moderna raggiungono un’efficacia attorno al 95%, risultati fuori dalla portata dei vaccini cinesi, almeno secondo i dati disponibili: si passa dal 50,4% relativo ad uno studio in Brasile all’83’5% di trials eseguiti in Turchia.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net