ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Violenza su donne: Regimenti (FI), 'Ddl approvato in Cdm passo in avanti'-Violenza su donne: Regimenti (FI), 'Ddl approvato in Cdm passo in avanti' (2)-Manovra: Iv, 'modifiche su canone suolo pubblico e per gli under 30'-Manovra: Iv, 'emendamenti contro il caro bollette'-Manovra: Marattin (Iv), 'chi vuole buttare fango su di noi ha problemi ben più grandi'-Coldiretti: "Per Natale 3 milioni di famiglie sceglieranno l'albero vero"-Natale: Coldiretti, al via shopping 3 mln alberi veri, 44 euro spesa (2)-Vigili Fuoco: Mattarella, 'punto di riferimento costante nelle situazioni di emergenza'-Vigili Fuoco: Mattarella, 'punto di riferimento costante nelle situazioni di emergenza' (2)-M5s: Fico, 'nessuna subalternità con Pd, Ulivo formula vecchia'-Quirinale: Zanda, 'Mattarella esemplare, mai pensato di condizionarlo'-Didattica inclusiva, la rete dei tredici Atenei lombardi compie 10 anni-Covid: primario Niguarda Milano, 'aumentano ricoveri intensiva, 80% non vaccinati'-Covid oggi Italia, 17.030 contagi e 74 morti: bollettino 3 dicembre-Covid, Altroconsumo: "Due terzi degli italiani favorevoli al vaccino obbligatorio"-Volvo: in terzo trimestre vendite e ricavi in calo ma utile per 3,3 mld corone-Scuola, studenti liceo Righi: "Floridia ci ha dato speranza, ma serve collaborazione ufficiale"-Pnrr: accordo Governo-Anci, più spazi per assunzioni e fondi per i Comuni (2)-Università: didattica inclusiva, la rete dei tredici Atenei lombardi compie 10 anni-Università: didattica inclusiva, la rete dei tredici Atenei lombardi compie 10 anni (2)

Utilitalia, economia circolare rappresenta cambio di paradigma

Condividi questo articolo:

Roma, 26 ott. (Adnkronos) – “L’economia circolare non riguarda solo le politiche di gestione dei rifiuti, ma rappresenta un cambio di paradigma in cui è prioritario l’uso efficiente delle risorse e l’allungamento della vita dei prodotti, per facilitare il loro riuso e il loro riciclaggio”. Così Filippo Brandolini, vicepresidente vicario di Utilitalia, intervenuto al convegno ‘Il ruolo del programma nazionale di gestione dei rifiuti nella transizione ecologica’ organizzato dal Comitato tecnico scientifico di Ecomondo in collaborazione con la Federazione che riunisce le Aziende dei servizi pubblici di Acqua, Ambiente, Energia Elettrica e Gas, nella giornata inaugurale di Ecomondo e Key Energy.

Brandolini ha poi aggiunto: “Il Programma nazionale di gestione dei rifiuti deve promuovere la gestione industriale, e quindi il superamento delle frammentazioni gestionali che caratterizzano in particolare alcune aree del Paese. Deve individuare inoltre nuovi schemi di responsabilità estesa del produttore, oltre ai fabbisogni impiantistici per realizzare l’economia circolare, e quindi gli impianti per il riciclo e per il trattamento delle frazioni residuali. Il Programma deve infine identificare i decreti end-of-waste necessari a favorire il riciclo ed il recupero dei rifiuti, e al contempo indicare strumenti, anche finanziari, a sostegno del riciclo. L’economia circolare è uno dei pilastri della transizione ecologica: quindi il Programma nazionale di gestione dei rifiuti deve essere concepito coerentemente con i principi e gli obiettivi della transizione ecologica in Italia e in Europa”.

Questo articolo è stato letto 6 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net