ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Covid: in Lombardia 2.813 nuovi casi, 25 i morti-**Pd: i tre pilastri, il fondo anti-Nimby e la 194, il programma elettorale dem**-Piero Angela: Grasso, 'divulgatore eccezionale, uomo davvero unico. Mancherà'-Scienziati anti catastrofisti sfidano i promotori dell'Appello sul Clima: "Pubblico confronto"-Piero Angela: Jovanotti, 'amico di curiosi e menti aperte e divulgatore di cose belle'-Piero Angela: Salvini, 'un grande italiano'-Piero Angela: Fiano (Pd), 'da lui straordinario modo di raccontare l’Italia attraverso la tv'-Piero Angela: Berlusconi, 'rappresentava un modo di fare televisione sempre apprezzato'-Milano: titolare minimarket rapinato e picchiato da due ragazzi-Elezioni: Letta cita Andreatta e la logica della cattedrale da costruire-Piero Angela: Letta, 'Paese più povero, entrava nelle case di ognuno e scattava una scintilla'-Elezioni: Letta, 'abbiamo 40 giorni da scandire con impegno e passione'-Elezioni: Letta, 'senza spirito unitario tutto sarebbe inutile'-**Pd: Direzione approva all'unanimità programma elettorale'**-Elezioni: Letta, 'su collegi ad alleati serve uno sforzo per progetto non di nicchia'-Piero Angela: Mattarella, 'ha segnato la storia della Tv avvicinando pubblico ampio'-Elezioni: Letta, 'nostro programma fatto con passione, non dalla McKinsey'-Piero Angela: Prodi, 'uomo di grande cultura che ha saputo raggiungere tutti'-Piero Angela: Renzi, 'gratitudine per tutto ciò che ci hai insegnato'-Elezioni: Calenda, 'da Letta e Berlusconi show senza serietà'

Ue: Tateo (Lega), ‘velo a ragazze? Intollerabile normalizzare simbolo oppressione’

Condividi questo articolo:

Roma, 3 lug. (Adnkronos) – “L’Europa mette il velo alle ragazze come fosse la normalità. Come la modella scelta da Bruxelles per la nuova pubblicità dell’Anno della gioventù. Ma non è così ed il messaggio che l’Europa sta lanciando è gravissimo perché una donna con hijab non è certo il prototipo della donna libera. Tantissime donne oggi trovano la forza e il coraggio di imporre la propria libertà su chi vuole invece toglierla. Vengono picchiate, segregate e rischiano la vita perché rifiutano di indossare il velo che è da sempre segnale di sottomissione e di persecuzione. Per questo non possiamo tollerare che l’Unione europea cerchi di “normalizzare” un simbolo di oppressione femminile”. Lo dichiara la deputata della Lega Anna Rita Tateo, componente della commissione Giustizia.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net