Terrorismo: sindaco Bulciago, ‘felice per bambini Brignoli, spero torneranno qui’

Condividi questo articolo:

Milano, 29 set. (Adnkronos) – “Era un po’ di anni che non avevamo più notizie, sono contento personalmente di sapere che i bambini stiano bene, il mio pensiero va a loro”. Lo dice all’Adnkronos Luca Cattaneo, il sindaco di Bulciago (Lecco), la città di Alice Brignoli, trovata in Siria e arrestata dai carabinieri del Ros, che hanno rimpatriato lei e i suoi quattro figli. La donna, cinque anni fa, era partita alla volta dello ‘Stato islamico’ insieme al marito Mohamed Koraichi, cittadino italiano di origine marocchina che aveva poi preso parte alle operazioni militari del Califfato. La moglie avrebbe invece ricoperto un ruolo attivo nell’istruzione dei figli alla causa del jihad.

L’auspicio del sindaco è che prima o poi i piccoli possano tornare a Bulciago. “E’ quello che spero, di ufficiale non sappiamo niente, ho letto che sono in una comunità protetta alle porte di Milano. So che hanno una nonna, e forse se ci potesse essere in futuro qualche famigliare ad occuparsi di loro sarebbe meglio. L’augurio è questo”.

In questi anni, la comunità di Bulciago ha sperato in un lieto fine, dopo lo shock. “La loro partenza aveva lasciato tutti esterrefatti, nessuno se lo aspettava, soprattutto per i bambini”, ricorda il sindaco. “Mi fa piacere che stiano bene, non so cosa abbiano passato in questi anni, immagino che siano contenti di tornare”. Anche lei, Alice, sembra contenta di tornare. “Meglio tardi che mai”, osserva Cattaneo.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net