ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Salute e Sport, Tennis&Friends torna al Foro Italico

Condividi questo articolo:

Roma, 12 mag. (Adnkronos) – Un match ‘legend’ in stile anni ’60 in omaggio a Nicola Pietrangeli, screening e check up gratuiti oltre a uno ‘speaking corner’ per incontrare i medici, tanti personaggi dello sport, della solidarietà e dello spettacolo, “ambassador” dell’evento: la prevenzione. Torna al Foro Italico di Roma, sabato 14 maggio, con una Special Edition di Tennis & Friends–Salute e Sport, la manifestazione nata oltre dieci anni fa dall’intuizione del professor Giorgio Meneschincheri, specialista in Medicina Preventiva e docente presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.

“Essere presenti a una manifestazione come Tennis & Friends, nella quale la salute e il benessere delle persone sono al centro di tutto, è un segnale importante: ancora una volta, il mondo dello sport si incontra con quello della prevenzione. Durante i nostri eventi i visitatori, in un clima divertente e rilassato, possono sottoporsi gratuitamente a viste e screening mirati. La prevenzione e la sua diagnosi precoce, sono un diritto per tutta la popolazione”, afferma il professor Giorgio Meneschincheri.

Dalle 10 alle 18 di sabato, nell’area adiacente i campi 7 e 8 del Foro Italico, i visitatori potranno effettuare screening e visite gratuite, nell’ambito dei percorsi sanitari organizzati in collaborazione con l’Istituto di Medicina dello Sport di Sport e Salute S.p.A. Medici specialisti volontari effettueranno check-up cardiovascolari e nutrizionali. Anche in questa edizione la manifestazione vedrà protagonisti, numerosi personaggi dello sport, della solidarietà e dello spettacolo. Per lo sport scende in campo il campione italiano, Lorenzo Musetti, che a soli 20 anni, vanta come best ranking la 51^ posizione.

Tennis & Friends estende la sua solidarietà, supportando la campagna di raccolta fondi della Croce Rossa Italiana per l’emergenza Ucraina; interverrà il Direttore delle operazioni, emergenze e soccorsi della Croce Rossa Italiana, Ignazio Schintu, che racconterà la sua esperienza in prima linea: “Ad oggi siamo attestati sulla partenza di due convogli a settimana per l’invio di aiuti umanitari con oltre 1000 tonnellate di beni già consegnati. Abbiamo da poco attivato anche un hub logistico a Suceava (Romania), al confine con l’Ucraina, al fine di ottimizzare lo smistamento degli aiuti. E continua la nostra attività di evacuazione, di supporto sanitario e di accoglienza degli ucraini su tutto il territorio nazionale.”, spiega Schintu, parlando del lavoro incessante che la Croce Rossa Italiana sta conducendo sin dalle prime fasi del conflitto.

Questo articolo è stato letto 4 volte.

Comments (2)

I commenti sono chiusi.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net