Regionali: Di Maio (Iv), ‘doppia preferenza segnale civiltà’

Condividi questo articolo:

Roma, 3 ago. (Adnkronos) – “E’ un primo traguardo importante per completare un’operazione che è prima di tutto di civiltà e rappresentanza democratica. Imporre la doppia preferenza nelle elezioni regionali significa dare una opportunità in più agli elettori e un’occasione in più alle donne per farsi sentire”. Lo afferma Marco Di Maio, di Italia viva, relatore alla Camera del decreto legge sulla doppia preferenza di genere per le prossime elezioni regionali.

“Avremmo preferito non ci fosse bisogno di questo intervento del governo e del Parlamento -aggiunge- ma la ministra Elena Bonetti e il presidente Conte non potevano fare diversamente dopo anche la diffida inviata alla Regione Puglia è caduta come lettera morta. Con un inspiegabile immobilismo delle istituzioni pugliesi. Ringrazio tutte le forze politiche che hanno compreso la necessità di non presentare emendamenti per riuscire a convertire in legge il decreto in tempo utile per far sì che l’obbligo sia incluso nell’ordinamento in tempo utile per essere applicato anche in Puglia e ringrazio in particolare le forze di opposizione per lo spirito collaborativo, per nella diversità di opinioni, che hanno messo in campo”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net