Recovery: M5s, ‘snellire procedure ma no a deregulation’

Condividi questo articolo:

Roma, 16 mag (Adnkronos) – “Dalle bozze di decreto riportate dai media in merito alla semplificazione delle procedure autorizzative di opere e impianti legate al Pnrr, sembra emergere un quadro contraddittorio che da un lato rischia di dar vita a una pericolosa deregulation e dall’altro potrebbe ingenerare l’effetto opposto e allungare ancor più tempi e passaggi”. Lo dicono le deputate e i deputati del MoVimento 5 Stelle nelle commissioni Ambiente e Attività produttive.

“È necessario che si apra al più presto un tavolo di confronto -proseguono- in modo da analizzare per tempo i risvolti delle diverse prescrizioni e trasformare davvero in meglio il Paese, realizzando nel concreto la transizione ecologica e solidale”.

“Negli ultimi anni è stato possibile riciclare meglio i rifiuti grazie ai decreti End of waste, poi il controllo terzo di Ispra ha consentito di garantire concorrenza e qualità delle aziende che svolgono servizi ambientali; e sono nati migliaia di posti di lavoro grazie al risparmio energetico e alla riduzione dell’inquinamento. Ora stiamo semplificando e potenziando il superbonus. È questa la direzione da intraprendere: regole chiare e lungimiranza”, concludono.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net