ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Roma, Grossi: "Cultura centrale per sviluppo, lo è da sempre per la Capitale"-Sicilia: Rotondi, 'sforzo di Cuffaro va sostenuto'-Roma, Saliola (Manageritalia): "Serve promozione e commercializzazione del marchio"-Roma: Tanzilli (Federalberghi): "Puntare su grandi eventi, sfida da non perdere"-Roma, Saliola (Manageritalia): "Per offerta turistica integrata serve Destination manager"-Saliola (Manageritalia): "A Roma nel 2025 terziario avrà incidenza pari a 87% valore aggiunto"-Saliola (Manageritalia): "Roma ha sempre saputo innovare, centrale ruolo terziario"-Motomondiale: Marquez, 'ammirazione per Rossi, non siamo amici ma riconosco suoi meriti'-Tennis: Roland Garros, esordio contro Tsitsipas per Musetti, Sinner trova un qualificato-Calcio: Trentalange, 'tutta l'Aia al fianco degli arbitri italiani selezionati per i mondiali'-**Ricerca: anche gli scienziati scherzano, 110 'beffe da Nobel' ne 'Il pollo di Marconi'**-**Governo: 'richiamo' Draghi su tempi Pnrr 'è priorità', ddl concorrenza in aula entro maggio**-Tennis: Roland Garros, Giorgi esordisce con Zhang e Bronzetti con Ostapenko-Roma, Mottura (Atac): "Pronti ad attuare nel 2022 Tap and Go su tutti i mezzi di superficie"-**Dl concorrenza: Giorgetti, 'trattativa in fase avanzata, spero si chiuda presto'**-Roma, Celli: "Bene proposte Manageritalia per Capitale, serve rilancio per futuro"-Ddl concorrenza: Draghi in Cdm, se non si rispettano tempi a rischio Pnrr-Tennis: Wta Rabat, Bronzetti raggiunge Trevisan in semifinale-Ucraina: la Camera ha approvato il Dl bis-Vaiolo delle scimmie, primo caso in Italia

**Quirinale: Conte a caccia soluzioni, crepe M5S su Draghi al Colle e tentazione opposizione** (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – E nel frattempo l’ex premier è a cerca di una soluzione: il confronto nel fronte progressista va avanti per trovare un nome che metta d’accordo tutti. E che, per il leader pentastellato, deve essere diverso da quello di Draghi, condizione sine qua non per continuare a ragionare insieme. In Transatlantico si rincorrono voci di un M5S pronto a convergere con il centrodestra sul nome della presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, perché la carta coperta del centrodestra sarebbe questa.

Per tutto il pomeriggio alla Camera circolano i rumors di un forte scouting di Matteo Salvini per scovare voti dei singoli parlamentari M5S nella partita del Quirinale. Diversi eletti 5 Stelle raccontano all’Adnkronos di essere stati ‘sondati’ da esponenti della Lega, i quali in queste ore avrebbero intensificato i contatti con i peones del Movimento. Del resto lo stesso Salvini, oggi, avrebbe esortato i suoi a darsi da fare nelle pubbliche relazioni con gli esponenti degli altri partiti, a tutto campo. “Vorrebbero spaccarci internamente e isolarci dal Pd, sarebbe una follia”, dice un pentastellato.

Il fronte progressista, intanto, nella riunione tra i leader rinuncia alla terna di nomi da presentare per evitare il ‘muro contro muro’ col centrodestra. Ma ragiona su nomi di peso, quello dell’ex ministra Paola Severino potrebbe essere quello giusto. Cresce però anche il nome di Sergio Mattarella nelle file pentastellate. Alla fine del secondo scrutinio il Capo dello Stato uscente ha ottenuto 39 preferenze (ieri erano 16). “Molti di quei voti sono nostri”, ragiona con l’Adnkronos, a taccuini chiusi, un senatore del M5S, arrivando addirittura a quantificare in una trentina i voti grillini per Mattarella: “E domani”, aggiunge la stessa fonte, “saranno certamente di più”.

(di Ileana Sciarra e Antonio Atte)

Questo articolo è stato letto 10 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net