ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Pnrr, Caprioli (Igibd): "Occasione unica per vera infrastruttura digitale in sanità"-Internet: As Mediobanca, 'in 2022 crescono ricavi giganti websoft ma crollano utili(-42%)'-Biathlon: Cdm, Vittozzi terza nell'individuale di Kontiolahti-Ucraina: Foti (Fdi), 'maggioranza coesa e compatta al fianco Kiev'-Porti, Musolino (Adsp): "A fine anno verso oltre 1 mln di tonnellate merci movimentate"-Qatar 2022: Paola Ferrari, 'tolta dai Mondiali senza alcuna spiegazione, molta amarezza'-Biathlon: Vittozzi, 'dedico il podio a me stessa, sono stati due anni difficili ma utili a crescere'-Crosetto: "Conte critichi se stesso, governo sta dando esecuzione a decreti precedente esecutivo"-Tennis: Sampdoria, Baldini promosso coordinatore tecnico della prima squadra-Grimaldi (Alis): "Iper tassazione su trasporto marittimo peserà su imprese e turisti"-Fisco: As Mediobanca, 'in 2021 con fiscalità agevolata risparmio giganti websoft 12,4 mld'-Calcio: Jordi Cruyff, 'Messi e il Barcellona meritano un ultimo ballo insieme'-Fisco: As Mediobanca, 'in 2021 giganti websoft hanno versato in Italia tasse per 150 mln'-Pd: Sarracino, 'ha ragione Lepore, chiamiamoci partito democratico del lavoro'-Internet: As Mediobanca, 'in 2021 giro affari 25 maggiori websoft mondiali pari a 90% Pil Italia'-**Ucraina: Conte, 'Meloni abbandona lavoratori in difficoltà e ingrassa lobby armi'**-Internet; As Mediobanca, 'in 2022 ricavi alle stelle per Uber, Booking ed Expedia'-Pd: Benifei, 'bene Lepore, terreno comune di cui fare tesoro'-Copasir: Richetti, 'rinvio grave, governo non sottovaluti comitato'-Salario minimo: Orlando, 'non è contrapposto a contrattazione'

Pd: Fiano a Calenda, ‘fuori scala e fuori tono, pensi a suo percorso costituente con Iv’

Condividi questo articolo:

Roma, 4 ott. (Adnkronos) – “Ho letto con attenzione la lettera pubblica che Carlo Calenda ha inviato al mio Partito e la ritengo fuori scala e fuori tono”. Così il dem Emanuele Fiano. “Fuori scala perché il vizio di dire ad altri cosa devono o non devono essere è antico e pernicioso e ricorda proprio quelle culture ‘massimaliste’ che ponevano se stesse sull’altare della verità rivelata e, quindi, in dovere di dare lezioni di vita e comportamento a chi era altro da se”.

“E fuori tono per la palese contraddizione che il vero e proprio ultimatum di Calenda – già di per sé irricevibile nella sua dimensione formale – contiene, cioè dirci che la questione non è scegliere tra lui e Conte per poi ribadire che l’unica cosa che il Pd, a sua detta, deve fare è scegliere tra lui e Conte! E’ un gioco di ruolo che sinceramente è a somma zero”.

“Sono convinto che ciò che abbiamo vissuto dal 1996 ad oggi, dall’Ulivo, all’Unione, al Pd di oggi, abbia esaurito una funzione e perso una prospettiva e che oggi occorra un atto rifondativo, innanzitutto partendo dal confronto serrato con le rappresentanze sociali e del lavoro e non su semplici leadership, né tantomeno alleanze forzose e forzate, come invece sembra suggerirci Calenda. (…) Comunque, ringraziando Calenda per le sue attenzioni nei nostri confronti, gli auguro un proficuo percorso costituente insieme alle amiche e amici di Italia viva, che sarà impegnativo e necessiterà di tutte le energie disponibili, cominciando dalle sue”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net