ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Nefrologo Bianchi: "Il 7-8% degli italiani scopre tardi di avere una malattia renale"-Scala: Franceschini, 'Tutto il mondo della cultura oggi guarda l'Italia e Milano'-Biathlon: CdM, 10 azzurri convocati per gare di Hochfilzen-**Egitto: Fico, 'bene scarcerazione Zaki, tenere alta attenzione'**-Calcio: Serie A, sette squalificati per un turno-Stellantis: Tavares, il 1° marzo 2022 nuovo piano strategico-**Scala: Armani, 'Felice di essere qui, grande gioia ripartenza in sicurezza'**-Calcio: Serie A, gli arbitri della 17° giornata-Innovazione, faro TedxModenaWomen sulle donne che esplorando nuove idee-Covid: Dap su vaccinati in carcere, 'oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose'/Adnkronos-Covid: Dap su vaccinati in carcere, 'oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose'/Adnkronos (2)-Covid: Dap su vaccinati in carcere, 'oltre 90 per cento detenuti con almeno una dose'/Adnkronos (3)-Ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane-**Pensioni: in stand-by tavolo governo-sindacati dopo annuncio sciopero su manovra**-**Stellantis: Tavares, 'software business ad alto margine, aumenterà efficienza'**-Calcio: ecco 'Il grande libro del derby di Roma', aneddoti e storie sulla sfida della Capitale-Farmindustria: "Manifattura hi tech italiana eccellenza in Europa"-Calcio: Chelsea, Kovacic positivo al Covid-Berruto (Pd): "Sport in Costituzione entro il 2023 se cambiamo l'articolo 9"-Automobilismo: ecco L’Italia della 1000 Miglia, il progetto che racconta le eccellenze italiane

Omofobia: Scalfarotto, ‘Letta, Malpezzi e Zan ci hanno portato a sbattere’

Condividi questo articolo:

Roma, 28 ott. (Adnkronos) – “Un azzardo vergognoso, un voto affrontato senza una strategia. Avevamo chiesto al Pd una settimana di tempo per non andare al muro contro muro, ci si è invece incaponiti e si è andati a uno scontro senza paracadute, frutto o di una totale incapacità di leggere la situazione politica e l’aula o della ricerca di un posizionamento di principio senza nessun interesse verso la legge”. Cosi il Sottosegretario all’Interno Ivan Scalfarotto a Radio 24.

“Ma questo è il lavoro dei militanti non quello dei legislatori, che hanno il dovere di fare leggi non di sventolare le bandiere. Vorrei chiedere a Letta, Malpezzi e Zan se loro che erano alla guida di questo processo pensano di averlo condotto bene. Era meglio una legge imperfetta che nessuna legge, meglio il compromesso che nessuna copertura”.

“I suoi voti al testo Zan Italia VIva non li ha mai fatti mancare, però è bene capire che al Senato il ddl si muoveva su una maggioranza sottilissima, è chiaro che l’incidente era dietro l’angolo, evidente che per mettere in sicurezza la legge andasse allargato il consenso. Avendo Letta aperto a modifiche domenica sera da Fazio pensavamo percorribile quella strada. Poi il cambio di idea e lo show down in aula. Un disastro figlio di un mix micidiale di incompetenza e rigidità ideologica”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net