ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
5G, Corti (Windtre): 'Serve nuova politica industriale per continuare a investire in reti'-Giappone: premier, 'no ad attacchi preventivi, continuiamo con politica difensiva'-5G, Missori (Ericsson): 'Intervenire per permettere investimenti da operatori'-Sport: al via 5^ edizione di 'Valori in Campo', di Cap per promuovere inclusività e sostenibilità-Modena, arrestato imprenditore Biagio Passaro-Brescia: blitz carabinieri in hotel abbandonati, fermate 4 persone e sequestrata droga-Lombardia: commissione bilancio approva a maggioranza manovra 2023-25-**Modena: imprenditore Biagio Passaro arrestato da Gdf**-Varese: università Insubria acquista City Hotel per 4 mln, sarà residenza per studenti-**Milano: carabinieri bloccano un uomo autoaccusatosi di aver ucciso la moglie**-**Pd: 'chiamiamolo partito del lavoro', idea Lepore piace, da Ricci a Zingaretti**-Nuoto: mondiali vasca corta, i convocati azzurri per Melbourne-Tiro a volo: Luciano Rossi è il nuovo presidente dell'Issf-Milano: da domani torna 'Milano è Viva' nei quartieri, ci sarà anche Ludovico Einaudi-Calcio: Gravina, 'Juve? Attenti al linciaggio di piazza'-**Milano: donna uccisa in casa con arma da taglio, autore si è costituito**-Startup in Sicilia raddoppiate in 5 anni, Egp presenta novità 'Nexthy booster programma'-Visibilia: procura Milano rinuncia a istanza su Visibilia Editore, debiti saldati (2)-Governo: Musumeci, 'Calenda entra? No, ma modo intelligente di fare opposizione'-Lavoro: Camera approva mozione maggioranza su salario minimo, no a testi opposizione

Miele (Sirm): “Per radiologo paziente più importante di tecnologia”

Condividi questo articolo:

Roma, 7 ott. (Adnkronos Salute) – “La radiologia medica e interventistica vive di tecnologia, ma il fine della nostra disciplina è la cura della persona. Noi ci adeguiamo alle ultime novità tech, ma è bene ribadire che il radiologo è un medico specialista e non un tecnologo. E’ un clinico che lavora sul paziente e con il paziente, utilizza la tecnologia, la conosce, la sfrutta per arrivare a diagnosi sempre più precoci, sempre più precise e utili anche ai fini di un trattamento personalizzato della malattia e del paziente”. Così Vittorio Miele, presidente della Società italiana di radiologia medica e interventistica, a margine del 50° Congresso Sirm, in corso a Roma dal 6 al 9 ottobre.

“Il messaggio che vogliamo lanciare in questa tre giorni di lavori – spiega Miele all’Adnkronos Salute – è uno solo: bene l’intelligenza artificiale e le innovazioni nella nostra disciplina, ma per i radiologi la cura della persona viene prima di tutto. Non a caso per questo congresso abbiamo organizzato una tavola rotonda Sirm e Censis. Con l’Istituto di statistica abbiamo condotto un’indagine demografica per capire quale fosse la percezione nella popolazione del medico radiologo”. Dalla ricerca “emerge che il paziente conosce la centralità della radiologia nel suo percorso di cura – sottolinea Miele – sa benissimo che è il radiologo a consentire di giungere ad una decisione terapeutica dopo aver eseguito accertamenti ed esami attraverso metodiche di diagnostica per immagini. Ma allo stesso tempo l’indagine rivela che il 92% degli intervistati ci chiede un grande impegno, anzi un maggiore impegno sulla comunicazione: vuole parlare con il radiologo, vuole che il radiologo gli illustri il risultato dell’indagine e gli spieghi qual è il percorso di cura che lo attende. Questo per noi è un grande stimolo, una grande prova di fiducia da parte dei pazienti e anche una grande responsabilità”.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net