Messina: riciclaggio e reimpiego di fondi illeciti, quattro arresti della Gdf (2)

Condividi questo articolo:

(Adnkronos) – L’operazione, invece, nasce dalla trasmissione degli atti dalla Procura della Repubblica di Patti a quella di Palermo, disposta dal G.I.P. del Tribunale di Patti, che su questo segmento di indagini si dichiarava incompetente. I fatti dell’operazione riguardano il reimpiego di fondi provenienti dai reati di riciclaggio, truffa, appropriazione indebita ed esercizio abusivo di attività di intermediazione finanziaria e creditizia, attraverso la costituzione di tre società, con sede nelle Province di Palermo e Messina.

Oltre alle 4 misure cautelari personali (di cui una agli arresti domiciliari, un divieto di dimora nei comuni di Brolo e di Palermo e due obblighi di dimora a Palermo e Messina), su conforme richiesta della Procura della Repubblica di Palermo, il G.I.P. di Palermo ha disposto anche il sequestro preventivo di oltre € 77.000 mila, frutto delle condotte di reimpiego di fondi provento del delitto di riciclaggio. “L’operazione descritta testimonia l’impegno della Guardia di Finanza peloritana e dell’Autorità Giudiziaria, prima pattese ed oggi palermitana, a tutela della sicurezza economico finanziaria del delicato tessuto economico della Sicilia, nonché a tutela dei risparmiatori da forme di esercizio abusivo e fraudolento di attività di intermediazione finanziaria e di raccolta del risparmio, soprattutto in questo periodo di forte crisi”.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net