ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Mafia: Dia confisca beni per 12 milioni a imprenditore ritenuto vicino ai clan

Condividi questo articolo:

Palermo, 28 gen. (Adnkronos) – Beni per oltre 12 milioni di euro sono stati confiscati dalla Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta nei confronti di un imprenditore edile di 76 anni, nativo di Gangi (Palermo) e residente a Caltanissetta, “ritenuto interlocutore privilegiato di personaggi di spicco di cosa nostra nei territori di Caltanissetta, Palermo e Trapani”. Il provvedimento eseguito trae origine “da complesse attività d’indagine condotte nell’ambito dell’operazione ‘Flour’ del 2009, le cui risultanze investigative, unitamente all’approfondimento di alcune segnalazioni di operazioni bancarie sospette, avevano consentivano di quantificare i flussi finanziari evidenziando la sproporzione tra i beni a lui riconducibili e i redditi dichiarati, nonché inquadrare la caratura criminale del soggetto”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net