ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Mo: Salvini, 'chi attacca Israele attacca democrazia'**-Mo: Cirielli, 'cessi escalation violenza, Ue intervenga per favorire dialogo'-**Mo: Hamas, lanciati oltre 100 razzi da scadenza ultimatum**-Covid: Moratti, '475mila 50enni lombardi hanno aderito a campagna, incoraggiante'-Vaccino Covid, come comportarsi dopo le dosi?-**Cinema: Tom Cruise restituisce i tre Golden Globe per unirsi a protesta contro Hfpa**-**Calcio: Tna su Gasperini, 'irritualità atto deferimento, restituzione atti a Procura antidoping'**-**Tuffi: Europei, storico argento Italia del Team Event**-**Giustizia: M5S, con Cartabia incontro interlocutorio, ci sono criticità'**-**Cinema: la Nbc non trasmetterà i Golden Globe del 2022**-Governo: domani Consiglio ministri alle 11.15 su leggi regionali-Migranti: Amendola, 'a Consiglio Affari generali ribadita necessità iniziativa Ue'-Calcio: insulti a ispettori antidoping, sentenza Gasperini attesa domani-Calcio: Champions League, finale City-Chelsea verso il trasloco da Istanbul al Portogallo-Lirica: la Scala riapre dopo 199 giorni, Sala 'è come non l'abbiamo mai vista'-Partiti: sondaggio Swg-TgLa7, M5S in calo tutti gli altri in crescita, Lega sempre prima-Mo: Picierno, 'Ue e Italia si impegnino per ripresa dialogo'-Calcio: Maria Marotta, 'emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione'-Pallavolo: Lugli, 'indignazione del Coni per il mio caso si è fermata alla telefonata'-Giustizia: Perantoni, 'ottimista su riforma, presto calendario lavori commissione Camera'

Mafia: ‘deportati Auschwitz fortunati a essere uccisi’, scoppia la bufera social su Aiello (M5S)

Condividi questo articolo:

Palermo, 15 lug. (Adnkronos) – “Gli ebrei, quando venivano deportati ad Auschwitz, avevano la fortuna di essere uccisi. Noi testimoni di giustizia, invece, veniamo uccisi giorno per giorno”. Sono le parole choc usate dalla deputata del M5S Piera Aiello, che è anche testimone di giustizia, nel corso di un convegno in Campania. E sui social scoppia subito la bufera che porta la deputata a chiedere scusa. I primi ad attaccare la parlamentare grillina cono i componenti dell’associazione ‘Sostenitori dei Collaboratori e Testimoni di Giustizia’. “L’onorevole paragona i Testimoni di Giustizia agli Ebrei deportati nei lager e ritiene quest’ultimi fortunati perché uccisi, mentre loro no – dicono – Vorremmo ricordare all’Onorevole che gli Ebrei sono stati torturati, bruciati nei forni crematori, affamati, messi ai lavori forzati, soffocati nelle camere a gas, i bambini massacrati, sono stati fatti su di loro i peggiori esperimenti, le loro ceneri volavano nel cielo”.

“Come si possono fare questi paragoni? Con quale coscienza si afferma ciò?”, dice ancora l’organizzazione che si rivolge direttamente alla deputata: “Dopo le uccisioni di suo suocero e di suo marito (uomini di mafia mai ravveduti) ha deciso di denunciare, non prima, lo Stato si è preso cura di Lei e della sua bambina, dandole la possibilità di una nuova vita”.

E anche i commenti su Facebook non sono teneri con Piera Aiello: “Sono stupita dalle dichiarazioni di questa parlamentare mi auguro che abbia rivisto la sua intervista abbia il coraggio di chiedere scusa a tutti i famigliari delle persone morte a causa dell Olocausto cara signora da cittadina comune le voglio ricordare che se lei e seduta in parlamento e stata votata non certo da me ma io sono una contribuente che paga il suo stipendio rifletta sulle sue parole mi auguro che qualche dirigente del suo partito intervenga e non stiano nel silenzio”; scrive Nadia.

Questo articolo è stato letto 5 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net