Lse: Zanichelli (M5S), ‘su Borsa sensibilità trasversale, preparare opzione italiana’

Condividi questo articolo:

Milano, 1 ago. (Adnkronos) – Della Borsa di Milano “mi sto occupando da tempo, lavoravo alla bozza di risoluzione da un paio di settimane, è una pura coincidenza” averla depositata poche ore prima l’annuncio del London Stock Exchange, che ieri ha ufficializzato i colloqui per vendere Mts, il mercato dei Titoli di Stato, o Borsa Italiana. Lo spiega all’Adnkronos Davide Zanichelli, deputato M5S e membro della Commissione Finanze alla Camera, che giovedì sera ha depositato una risoluzione per impegnare il Governo ad “intraprendere ogni iniziativa al fine di concertare un’offerta competitiva in grado di riportare Borsa Italiana all’interno dei confini del Paese”, scongiurando spezzatini e offerte ‘ostili’.

“Ho avuto – afferma – riscontri positivi da tutte le forze politiche, c’è una sensibilità trasversale sul tema. Probabilmente la risoluzione sarà votata quando sarà troppo tardi perché se ne parlerà a settembre, dopo la pausa estiva. Ma per me conta il gesto politico: sensibilizzare il Governo, perché per noi la Borsa è strategica e sarebbe conveniente investirci”. Il dossier, ad ogni modo, dovrebbe già essere nelle mani dell’Esecutivo, se non dello stesso presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e Borsa italiana è tra gli asset strategici su cui insiste la disciplina del Golden Power. Quindi, un’eventuale vendita a un’altro player, che siano un fondo o il gruppo Euronext, dovrebbe avvenire almeno con una serie di rassicurazioni sul suo futuro.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net