ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Fi: Biancofiore, ‘Mattarella nomini Berlusconi senatore a vita per pacificazione’

Condividi questo articolo:

Roma, 17 set. (Adnkronos) – “Credo che il Presidente Mattarella abbia già detto urbi et orbi che non intenda duplicare il suo mandato e, continuare a tirarlo per la giacca, sia oltremodo offensivo delle sue libertà e del suo diritto ad un futuro di privacy. Pertanto visti gli ultimi mesi al Quirinale del Presidente, un settennato condotto con equilibrio ed equidistanza tra le parti districandosi in legislature tumultuose, sarebbe un gesto storico di pacificazione nazionale, se il Presidente nominasse senatore a vita l’ex presidente del Consiglio Berlusconi”. Lo chiede Michaela Biancofiore, deputata di Coraggio Italia.

“Sono certa infatti -aggiunge- che Sergio Mattarella da giurista qual è, da presidente del Csm abbia preso atto di alcune evidenti derive politiche di una parte della magistratura e delle plurime ingiustizie subite da Berlusconi, arrivate fino alla gogna della decadenza dal Senato ed oggi di una volgare perizia psichiatrica. Io mi dimisi da sottosegretario di Stato per la sentenza Mediaset del 1 agosto 2013 avallata di fatto dal Governo Letta che parlò di “fine del ventennio berlusconiano” perchè le persone si supportano con i fatti e non con facili parole. Pertanto mi chiedo che fine abbiano fatto le annunciate roboanti raccolte di firme di Forza Italia del 2020 per la sua nomina a senatore a vita, primo passo verso la riabilitazione del suo fondatore, per il quale la raccolta dovrebbe essere costante e incessante. La nomina a senatore a vita da parte del Presidente Mattarella, potrebbe essere il minimo riconoscimento di un ‘errore’ protrattosi per 25 anni”.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net