**Fca: Crimi, ‘chi ha proposte le avanzi, pronti a sostenerle’**

Condividi questo articolo:

Roma, 18 mag. (Adnkronos) – “In queste ore assistiamo al surreale dimenarsi da parte di chi era al governo quando Fca aveva deciso di postare la sua sede all’estero. Se qualcuno ritiene che sia necessario imporre ulteriori condizioni, avanzi una proposta: noi siamo pronti a sostenerla. Nel frattempo, in queste ore il Movimento 5 Stelle sta lavorando in silenzio e a testa bassa per ottenere risultati concreti”. Lo scrive in una nota il capo politico del Movimento 5 Stelle, Vito Crimi.

“Con il ministro Patuanelli siamo impegnati per fare in modo che quella garanzia, che ricordo è concessa dal Mef sentito il parere del Mise, venga subordinata a una serie di condizioni come l’aumento degli investimenti già previsti, il mantenimento dei livelli occupazionali, il divieto di delocalizzazione futura. La garanzia dello Stato, peraltro onerosa, che porterà entrate importanti nella casse dell’erario, è su una linea di credito aperta da un istituto bancario a favore di Fca Italia, la cui sede è in Italia”, rimarca Crimi.

“Inoltre questa linea di credito – prosegue il capo politico del M5S – potrà essere utilizzata esclusivamente nel nostro Paese per pagare i fornitori italiani: un indotto da quasi 10.000 piccole e medie imprese che danno 300 mila posti di lavoro. Ci siamo sempre battuti contro la delocalizzazione delle imprese italiane e per incentivare il rientro nel nostro Paese della produzione o della sede legale di quanti erano andati all’estero. È quello che stiamo facendo, anche adesso, con i fatti: questo significa lavorare nell’interesse del Paese”.

Questo articolo è stato letto 4 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net