ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Anarchici: termina in stazione corteo per Cospito a Milano, domani presidio a Opera-Pd: Boldrini, 'solidarietà a Schlein per vergognosi insulti'-**‘Ndrangheta: killer evaso, Cassazione rinvia sentenza Sestito al 28 febbraio**-Anarchici: Rosato, 'nessuno sconto a chi minaccia Stato con atti di violenza'-Meteo: in Lombardia weekend di sole e vento, tra domenica e lunedì brusco calo termico-Anarchici: Majorino, 'massima solidarietà a operatore vittima di violenza ingiustificata'-Migranti: Ricci, 'Pesaro pronta ad accogliere ma approdo in porti lontani irrazionale'-**Anarchici: Conte, 'Meloni 'ha perso le parole', Donzelli e Delmastro si dimettano'**-Qatargate: Non c'è pace senza giustizia, 'felici per rilascio Figà Talamanca'-Carceri: Sisto, Ronzulli e Cattaneo a Pavia, 'servono più manutenzione e personale'-Anarchici: Trancassini (Fdi), 'solidarietà a Colosimo, 41bis non si tocca'-Autonomia: Congedo (Fdi), 'sinistra mistifica realtà'-Carceri: Cattaneo, 'Fi lontana da strumentalizzazioni'-Anarchici: corteo a Milano, linee bus e tram deviate-Anarchici: Calenda, 'Nordio ha perso statura di tecnico liberale e indipendente'-Pd: Furfaro, 'inquietante rivendicare boom anomalo tessere, Bonaccini si dissoci'-Milano: al via dal 7 al 10 febbraio 'SanMetro', primo festival della canzone metropolitana-Lombardia: ass.Sertori,'necessario da subito invasare l'acqua per la stagione irrigua'-Governo: Calenda, 'regna confusione, non sta facendo nulla'-Anarchici: Pd, 'Meloni continua a scappare, dice che parla domani, prenderà distanze?'

Cooperative: Meloni, ‘vigilanza e autocontrollo per evitarne uso distorto’

Condividi questo articolo:

Roma, 1 dic. (Adnkronos) – “Le cooperative sono state, molto spesso, la chiave per rispondere a bisogni nuovi e per aiutare le nostre comunità locali a condividere opportunità e servizi. Le cooperative sono state capaci di superare la dicotomia ‘pubblico-privato’ e di incidere significativamente sul nostro welfare e sul nostro tessuto economico e produttivo. Il movimento cooperativo ha investito laddove il mercato non lo riteneva remunerativo, ha saputo valorizzare storie e identità che altrimenti sarebbero andate perdute, ha saputo generare protagonismo e partecipazione. È stato in grado di trovare sempre risposte nuove ai mutamenti economici e sociali che la nostra Nazione ha vissuto in questi decenni”. Lo ha sottolineato il premier Giorgia Meloni, nel messaggio inviato in occasione del sessantesimo anniversario dell’Associazione Generale delle Cooperative Italiane (A.G.C.I.).

“Oggi, a distanza di settant’anni dalla nascita di AGCI, l’Italia si trova ad affrontare nuove sfide – ha riconosciuto il presidente del Consiglio -. Il cammino di uscita dalla crisi pandemica, la difficile congiuntura economica internazionale e l’instabilità geopolitica alimentano nei cittadini un sentimento di incertezza per il futuro. E le rapide trasformazioni che la nostra società sta vivendo ad ogni livello contribuiscono a far crescere timori, paure e incertezze. In questo scenario, la cooperazione e la mutualità possono fare la differenza, realizzando quel tessuto comune capace di innervare e rinsaldare le nostre comunità. Così come è fondamentale il presidio di legalità, di vigilanza e di controllo esercitato da realtà come la vostra per contrastare un utilizzo distorto della forma cooperativa”, ha rimarcato Meloni.

“Il movimento cooperativo è un alleato importante delle Istituzioni – ha riconosciuto il premier – ed è esattamente in questa direzione che il Governo intende muoversi. Penso, ad esempio, alla riforma delle politiche attive che questo Esecutivo sta portando avanti: la cooperazione può essere un alleato importante nel definire servizi e strumenti in grado di sostenere l’occupabilità e l’inserimento lavorativo di nostri ancora troppi disoccupati”.

“Mi riferisco anche al cammino che va intrapreso per garantire pari dignità tra pubblico e privato sociale, coinvolgendo pienamente gli enti del Terzo Settore nei tavoli di co-programmazione e co-progettazione, ispirandosi a quel principio di sussidiarietà che è un concetto chiave della cooperazione di ieri, di oggi e di domani. Così come ritengo importante il contributo che il movimento cooperativo può dare per innovare il welfare e affrontare sfide nuove, a partire dal tema delle comunità energetiche”.

“Questa è la strada da fare, tutti insieme, per promuovere modelli di sviluppo sostenibile basati sul protagonismo e sull’autodeterminazione delle comunità territoriali. Un cammino che, sono certa, ci vedrà uniti”, si è detta convinta Meloni.

Questo articolo è stato letto 1 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net