**Comuni: Fico, ‘si valutino modifiche normative su responsabilità penale ed erariale’**

Condividi questo articolo:

Roma, 18 giu. (Adnkronos) – “Nelle ultime settimane è stata evocata la cosiddetta “paura della firma” da parte soprattutto dei sindaci e, in generale, dei funzionari pubblici. E da più parti si è sostenuto che essa sarebbe superabile soltanto eliminando radicalmente alcuni controlli ed adempimenti e circoscrivendo ulteriormente il perimetro di alcuni reati contro la pubblica amministrazione e del danno erariale”. Così il presidente della Camera, Roberto Fico, alla presentazione della relazione annuale 2020 dell’Anac a Montecitorio.

“Non si può certo escludere l’opportunità di valutare modifiche normative che chiariscano meglio l’ambito della responsabilità penale ed erariale, chieste da ANCI ed altri soggetti. Sono convinto sotto questo punto di vista che il legislatore debba fare di più a sostegno dei sindaci, che sono il primo e immediato avamposto dello Stato”.

“Al tempo stesso, occorre riconoscere che la ritrosia ad esercitare la discrezionalità amministrativa – ad apporre appunto la firma – e i ritardi che ne conseguono dipendono in alcune circostanze anche dall’assenza nella pubblica amministrazione delle competenze necessarie per esercitare in modo responsabile e consapevole tale discrezionalità. Sono da tempo convinto che per assicurare la legalità, la rapidità e l’efficienza dell’azione amministrativa e prevenire la corruzione occorra assumere e formare dipendenti capaci, a livello centrale e soprattutto locale. Anche su questo tema sono all’esame delle Camere apposite disposizioni legislative che confido possano perseguire gli obiettivi che ho sopra richiamato”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net