Centrodestra: Toti, ‘stati generali subito, sia protagonista prossime sfide’

Condividi questo articolo:

Roma, 24 ott. (Adnkronos) – “Direi che il Buon Governo sembra far tornare anche un po’ di Buona Politica. Concordo con quanto ha sostenuto stamani sul Corriere della Sera il Presidente Berlusconi: cerchiamo di far durare un po’ questo buon momento. Draghi vada avanti con le riforme economiche e sociali che servono per far ripartire il Paese. Almeno fino alla fine della legislatura, ma, perché no, anche qualche anno in più. I partiti, il centrodestra di cui mi sento parte, utilizzino questo momento favorevole di crescita e cambiamento, per ristrutturare la propria offerta politica”. Così scrive il presidente della Liguria e cofondatore di Coraggio Italia Giovanni Toti sulla sua pagina Facebook, dove propone di indire subito stati generali del centrodestra.

“Lavoriamo per tornare a unire le forze che si ispirano al popolarismo e al liberalismo europeo. Allarghiamo la rappresentanza alle tante forze locali espressione del buon governo dei sindaci e governatori. Rimettiamo al centro del programma la scienza, con vaccini e green pass, l’impresa, con la cultura della concorrenza e del lavoro, il merito, con un ascensore sociale che consenta a chi nasce nelle nostre grandi periferie di conquistarsi un posto al centro grazie alle proprie doti e al proprio impegno. Meno proteste, meno slogan, più cultura di Governo e proposte, per fare dell’Italia un paese che conquisti l’Europa e non che fugga dall’Europa. Il tempo è ora: il centrodestra può essere protagonista delle prossime sfide, dalla Presidenza della Repubblica, alle riforme, alla ripresa economica. Ma il tempo è poco per aggiustare la rotta: Stati Generali subito. Chi ha maggiori responsabilità convochi subito una tavolo per costruire la politica del futuro”, l’invito di Toti.

Questo articolo è stato letto 2 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net