Aborto: Cirielli, ‘legalizzato a domicilio, a rischio salute donne’

Condividi questo articolo:

Roma, 8 ago. (Adnkronos) – “Il ministro della Salute Roberto Speranza, con un colpo di mano, sta legalizzando di fatto l’aborto a domicilio, mettendo seriamente a rischio la salute delle donne per evidenti ragioni ideologiche: ci stupisce considerando la sua proverbiale prudenza e moderazione che avevamo apprezzato durante l’emergenza Covid”. Lo dichiara afferma Edmondo Cirielli, deputato di Fratelli d’Italia e questore della Camera.

“Le nuove linee guida sulla somministrazione della pillola RU486, che non prevedono il ricovero ospedaliero obbligatorio, sono invece -aggiunge- incomprensibili e seriamente pericolose. In Italia, in realtà, è difficile avere un bambino, non abortire. E la colpa è anche delle politiche sociali ed economiche dei governi tecnici e di larghe intese egemonizzati dalle sinistre che, in questi anni, hanno affamato le famiglie italiane. Destiniamo, dunque, più fondi al sostegno alla maternità e vediamo quante saranno le donne che vorranno abortire. La difesa della vita nascente è e sarà sempre un cardine del programma di Fratelli d’Italia”.

Questo articolo è stato letto 3 volte.
Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010. Direttore responsabile: Cecilia Maria Ferraro redazione@ecoseven.net