ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Recovery, Corso (Polimi): "Imprese in ritardo su e-commerce e big data, serve affiancamento"-Musica: Zucchero, il 14 maggio arriva 'Inacustico d.o.c. & more'-Vitalizi: Perilli, 'nessuna lezione da Formigoni, fieri di nostra battaglia solitaria'-Da startup a leader, per Barò Cosmetics +110% fatturato nel 2020 grazie a online-Msd Italia riconosciuta 'Best workplace 2021'-Salone Mobile: i dubbi di un espositore, dispiace ma non ci sono premesse'-Roma: Calenda rilancia voce e punzecchia il Pd, 'niente primarie e Zingaretti candidato' (2)-Covid: 14.761 nuovi casi e 342 morti-Recovery: Della Vedova, 'bene piano per riforme strutturali'-Università: Cattolica, da Fondo Gemelli 1,3 mln in agevolazioni per sostenere studi-Covid: Salvini, 'nessuna chiusura spiagge, Lega ce la mette tutta'-Recovery: Letta, 'governo alla stretta finale, fondamentali obiettivi per donne e giovani'-Omofobia: Binetti, 'no a libri porno a scuola, ministero Istruzione intervenga'-Covid: Morani, 'centri commerciali devono poter riaprire anche in festivi e prefestivi'-Scuola: Rauti, 'a Fiumicino dimostrata volontà di introdurre ideologia gender'-Covid: Gioventù nazionale in piazza, 'giovani abbandonati da governo'-Salone Mobile: Rosolia, (Koelnmesse), 'se salta pronti a ospitare le imprese a Colonia'-Fisco: de Mooij (Fmi), 'ritenute alla fonte permettono di mitigare rischio evasione'-Verso il green pass, il Garante: "Privacy a rischio"-Covid: 'giallo' centri commerciali, da testo dl in GU sparisce riapertura weekend

Rinnovabili. Prestigiacomo: date certe per gli incentivi

Condividi questo articolo:

Secondo il Ministro dell’Ambiente, il sistema di incentivi per il quarto conto energia deve essere ‘garantito ad una data certa e non subordinato alla discrezionalità dell’allaccio”. Prosegue il braccio di ferro con il Ministro dello sviluppo economico Romani

Il sistema di incentivi al fotovoltaico nel IV Conto energia, "sia garantito ad una data certa e non subordinato alla discrezionalità dell’allaccio dove é sicuro che i piccoli impianti saranno penalizzati". La proposta è del ministro dell’Ambiente, Stefania Prestigiacomo, che, in un’intervista all’ANSA, espone la sua ’ricetta’ per il decreto che stabilisce il nuovo sistema di aiuti per il settore. Testo sul quale si è aperto un braccio di ferro con il ministro dello Sviluppo Economico, Paolo Romani. In particolare Prestigiacomo spiega che "poiché l’incentivo andrà rapidamente a scendere, è chiaro che se c’e un ritardo nell’allaccio si va a incidere pesantemente su quanti hanno realizzato il proprio impianto sulla base di un determinata previsione economica".

"Se chiedo un finanziamento in banca per un impianto che deve partire il primo gennaio quando l’incentivo è 100 e poi l’ impianto non viene allacciato fino a settembre quando l’ incentivo – sottolinea il ministro – sarà 50, io perdo 8 mesi di incentivi e soprattutto avrò incentivi a 50 e non a 100 come preventivato. In queste condizioni rischia di saltare tutto il piano economico dell’investimento". L’alternativa è concedere l’incentivo senza allacciamento alla rete? "Nessuno di noi ha mai pensato di dare l’incentivo senza essere allacciati alla rete, ma noi riteniamo che – rileva Prestigiacomo – l’incentivo debba essere quello della data del rilascio della certificazione del fine lavori o al massimo dei 60 giorni successivi"

"Il problema – prosegue il ministro – è la questione dell’ allaccio che non avviene quasi mai nei tempi previsti dai gestori di rete e messi per iscritto quando il proponente inizia il suo iter. Immaginiamoci a quali ritardi andremo incontro adesso che c’e stato un vero e proprio boom di richieste". "Poiché l’incentivo andrà rapidamente a scendere – spiega Prestigiacomo – è chiaro che se c’e un ritardo nell’allaccio si va a incidere pesantemente su quanti hanno realizzato il proprio impianto sulla base di un determinata previsione economica". Da qui la necessità di dare garanzie agli incentivi.

Questo articolo è stato letto 5 volte.

decreto rinnovabili, decreto romani, energia, prestigiacomo, Quarto conto energia, rinnovabili, solare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net