L’ENEA partecipa alla sperimentazione di sistemi per l’accumulo dell’idrogeno

Condividi questo articolo:

L’ENEA partecipa al progetto HYDROSTORE per lo sviluppo di nuovi sistemi di accumulo per l’idrogeno, da applicare sia al campo della mobilita’ sostenibile che al settore residenziale

L’ENEA partecipa alla sperimentazione di sistemi per l’accumulo dell’idrogeno. Attraverso il progetto ‘HYDROSTORE’ infatti, finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del bando ‘Efficienza Energetica’ – Industria 2015, si punta allo sviluppo di tecnologie innovative per lo stoccaggio dell’idrogeno, da applicare successivamente sia al campo della mobilità sostenibile che al settore residenziale. L’obiettivo, in sostanza, è quello di garantire alta capacità di accumulo e riduzioni di costi e consumi energetici.

In particolare, l’ENEA contribuisce in prima fila al progetto ‘HYDROSTORE’  (iniziato nel 2012 e la cui conclusione è prevista per il 2016) con la realizzazione di prototipi funzionanti di serbatoi per imbarcazioni elettriche ad idrogeno per le acque della Laguna di Venezia. Per realizzare i serbatoi, sono stati infatti selezionati degli ‘idruri metallici’ (speciali materiali assorbitori) che lavorano a temperatura ambiente, messi a punto proprio da ENEA in collaborazione con ‘Venezia Tecnologie’. Questi prototipi sono in grado di garantire ai traghetti della Laguna, nelle condizioni di temperatura tra i 5° e 25 °C, un’autonomia di diverse ore di navigazione. 

Il progetto ‘HYDROSTORE’, si è poi occupato di sviluppare dei prototipi di serbatoi (ancora in fase sperimentale) con sistemi di produzione dell’idrogeno da fonte rinnovabile da impiegare per sistemi cogenerativi di elettricità e calore. Al progetto ‘HYDROSTORE’, oltre all’ENEA, aderiscono: ENEL Ingegneria e Innovazione  S.p.A,  Acta S.p.a., Università degli Studi di Padova, TPA Brianza, Giacomini S.p.A., Università di Roma La Sapienza, Consorzio Interuniversitario per lo Sviluppo dei sistemi a Grande Interfase CSGI, Università degli Studi di Pisa, RSE S.p.A., SOL S.p.A., Università degli Studi di Genova, SGS Future S.R.L. Per maggiori informazioni è possibile consultare questo sito.

(ml)

Questo articolo è stato letto 28 volte.

ambiente, calore, Idrogeno, mobilità, mobilità sostenibile, sostenibile

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net