ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Confagricoltura: le nuove norme fiscali compromettono il settore delle agroenergie

Condividi questo articolo:

Col provvedimento varato dal Governo venerdi’ scorso, potrebbe arrivare una forte stangata per gli agricoltori che producono energia elettrica a partire da fonti rinnovabili

Il ruolo strategico delle agroenergie definito nel Piano di Azione Nazionale rischia di passare secondo piano. E’ quanto denuncia ‘Agrinsieme’, il Coordinamento tra Cia, Confagricoltura e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari. Commentando le nuove le nuove misure fiscali introdotte dal governo nel bozza del DL sulla Spending Review, ‘Agrinsieme’ mette in luce alcuni interventi normativi che stanno minando il settore.

Secondo il comunicato di Agrinsieme, ‘gli interventi normativi introdotti con il decreto ‘Destinazione Italia’ che ha ridotto pesantemente i prezzi minimi di vendita dell’energia elettrica da fonti rinnovabili, l’aggravio fiscale previsto con il provvedimento approvato dal Governo venerdì scorso rischia di compromettere definitivamente l’equilibrio economico-finanziario delle imprese agricole che hanno investito nel settore delle rinnovabili‘. 

‘Peraltro – sottolinea Agrinsieme – la pesante tassazione genera un gettito di gran lunga superiore a quanto stimato dal Governo, che impone un profondo ripensamento della misura, in particolare per i settori del biogas e delle biomasse, che utilizzano materia prima agroforestale, effluenti zootecnici, sottoprodotti, con positive ricadute economiche sul territorio’.

(ml)

Questo articolo è stato letto 5 volte.

agroenergie, biogas, biomasse, energia, rinnovabili

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net