A Fukushima le terme diventano una centrale geotermica

Condividi questo articolo:

A Fukushima verra’ creato entro il prossimo autunno il primo impianto geotermico del Giappone, una stazione termale si trasforma in una centrale rinnovabile

In Giappone nascerà la prima centrale geotermica: una stazione termale si trasforma in una centrale rinnovabile. Come riporta la stampa locale, nella onsen di Tsuchiyu, a Fukushima, verrà creato entro il prossimo autunno il primo impianto geotermico del Paese.

Il progetto della centrale geotermica ha avuto il via libera da parte del ministero dell’Ambiente e nascerà all’interno di un parco nazionale. Dall’incidente nucleare di Fukushima il resort termale della zona ha visto una drastica diminuzione dei turisti e dal mese di marzo il Governo giapponese ha permesso lo sviluppo di centrali termoelettriche all’interno di zone speciali, a condizione che i residenti locali siano d’accordo sul progetto. Obiettivo della nuova centrale sarà sfruttare la potenza geotermica del Paese: l’impianto funzionerà con ciclo binario che comprende sia l’estrazione del calore dell’acqua sia la circolazione di ammoniaca o altri liquidi termovettori.

Inizialmente, a Tsuchiyu, la capacità produttiva dell’impianto di geotermia prevista è di 500 kilowatt, potenza che probabilmente sarà poi alzata fino a 1.000 kilowatt.

 

Questo articolo è stato letto 8 volte.

centrale geotermica Giappone, energia, energia pulita, fukushima, geotermia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net