ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Elezioni: no crisi per Di Maio e Saba, silenzio lei per non interferire su campagna-Pd: De Micheli verso candidatura a segreteria-**Elezioni: ecco nuova mappa M5S, 'salta' Vassallo, entra fedelissimo Grillo Pirondini**-Azione: Calenda nomina nuova segreteria, entrano Carfagna e Gelmini-Pd: Benifei, 'nuova generazione pronta a discutere in prima linea'-Salute del cuore: in Italia dati allarmanti, puntare su prevenzione-Pd: Orlando, 'serve un nuovo Pd o qualcosa che vada oltre il Pd'-Salute del cuore: in Italia dati allarmati, puntare su prevenzione-**Elezioni: Terzo Polo sbarca in Parlamento, equilibro eletti tra Azione e Iv**-Sodexo benefits and rewards services-Comunicazione Italiana, al via Welfare day-Salone Nautico di Genova all'interno del più grande cantiere rinnovamento urbano in Italia-Stretta cooperazione tra la Fifa e il Consiglio per diritti umani delle Nazioni Unite-Manovra: centrodestra punta a intervento su rdc, non mina platea ma numero offerte lavoro-Elezioni: ecco gli eletti Pd, la nuova mappa dei gruppi tra conferme e new entry (4)-Philip Morris, su nuovi prodotti serve dialogo pubblico-privato-Fumo, Philip Morris: "Su nuovi prodotti serve dialogo pubblico-privato"-Rugby: Peroni Top10, la finale 2023 torna allo stadio Lanfranchi di Parma-Rugby: Peroni Top10, copertura integrale del campionato grazie a Eleven Sports e Rai Sport-**Pd: con congresso alle porte rebus capigruppo e nomine di avvio legislatura'**-Turchia: Ankara convoca ambasciatore tedesco per aver insultato Erdogan

I carciofi hanno straordinari effetti ipolipememici

Condividi questo articolo:

Questa pietanza non solo riduce i livelli di colesterolo nel sangue ma rallenta la formazione di placche

Un team di ricercatori brasiliani ha scoperto che il carciofo (Cynara scolymus) ha potenti effetti ipolipememici, ossia riduce i livelli di colesterolo nel sangue, e antiaterogeni, quindi rallenta o ritarda la formazione delle placche aterosclerotiche all’interno dei vasi arteriosi.

Questa straordinaria scoperta, pubblicata su Revista Brasileira de Farmacognosia, si basava sui risultati di uno studio condotto su topi ipercolesterolemici.

Nello studio, il team di ricerca ha esaminato gli effetti ipolipemici e antiaterogeni di un estratto acquoso preparato dalle foglie di carciofo.

Il team di ricerca ha trattato topi con alti livelli di colesterolo con 150, 300 o 600 milligrammi per chilogrammo (mg / kg) di estratto acquoso di carciofo o quattro mg / kg di simvastatina, un farmaco usato per abbassare i livelli lipidici. Un gruppo di controllo ha ricevuto acqua.
I trattamenti venivano somministrati una volta al giorno per un periodo di 30 giorni.

Allo stesso tempo, i topi venivano nutriti, per tutto il periodo, con una dieta ipercalorica. Il gruppo di ricerca ha scoperto che i topi trattati con estratti di carciofo hanno mostrato una significativa riduzione dei livelli sierici di colesterolo totale e colesterolo LDL (lipoproteine a bassa densità).
Non solo, hanno mostrato anche una riduzione dell’infiammazione.

Sulla base di questi risultati, si può concludere che l’estratto di carciofo possiede effetti ipolipemici e antiaterogeni rilevanti, da tenere sotto controllo per la produzione di farmaci di nuova generazione.

Questo articolo è stato letto 37 volte.

carciofi, colesterolo, placche

Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net