Tasi: scadenza tra due giorni. Il 16 chiamati a pagare

Condividi questo articolo:

Scade tra due giorni, per molti Comuni italiani, il pagamento della Tasi. Cosa serve sapere

16 ottobre: non è una data facile da dimenticare. milioni di italiani sono chiamati a pagare la Tasi, una tassa non sulla casa, ma sui servizi indivisibili. Sapete tutto quello che vi serve? Ecco un ripassino, utile e veloce:

Come capire chi la deve pagare?

 

Basta rivolgersi al proprio Comune oppure consultare l’elenco delle Amministrazioni che hanno fornito l’aliquota sul sito del Ministero del’Economia.

 

Come calcolare la Tasi?

 

Il calcolo è simile a quello dell’Imu, ma bisogna fare attenzione perché, diversamente dall’Imu, le aliquote sono espresse in “per mille”. Facciamo un esempio concreto: due coniugi possiedono al 50% un appartamento con rendita catastale pari a euro 400. L’aliquota stabilita dal comune è il 2,5 per mille. I calcoli sono i seguenti: 400 x 1,05 x 160 x 2,5 / 1000 = 168. Ogni coniuge pagherà 168 / 2 = 84 euro.

 

Sono previste detrazioni?

Il comune può definire riduzioni o agevolazioni per particolari situazioni soggettive.

gc

Questo articolo è stato letto 7 volte.

Tasi, tassa servizi indivisibili, tassa Tasi, tasse

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net