Come progettare case sempre piu’ green

Condividi questo articolo:

Il software elaborato dalla start-up Flux, aiutera’ i progettisti e costruttori a realizzare delle case sempre piu’ sostenibili con un impatto ambientale vicino allo zero

Un software che aiuterà i progettisti a realizzare case sempre più green. Stiamo parlando del nuovo programma ideato da ‘Flux’, la start-up di Google, in grado di rivoluzionare completamente il settore delle costruzioni ecosostenibili.

Il nuovo software di progettazione di case green, è capace, in particolare, di coniugare migliaia di dati differenti: dai materiali utilizzati nella costruzione, alle caratteristiche climatiche del luogo dove nascerà l’edificio, passando per il calcolo della distanza relativa al reperimento delle materie prime, fino al loro eventuale smaltimento a fine vita. Un insieme di informazioni, queste, utili ai progettisti e ai costruttori per realizzare case sempre più sostenibili con un impatto ambientale molto vicino allo zero.

La salvaguardia dell’ambiente, la diminuzione dei costi di costruzione e gestione, insieme al miglioramento del ‘ciclo di vita’ degli edifici, rientrano tra le principali caratteristiche del software di ‘simulazione edile’, che intende migliorare la ‘progettazione ecosostenibile’ in ogni suo singolo aspetto. 

Il nuovo software, secondo quando dichiarato dagli ideatori, dovrebbe funzionare in questo modo: inserendo una serie di dati di partenza della casa da costruire, saranno elaborati automaticamente una serie di algoritmi per tenere conto delle caratteristiche fisiche del luogo e delle condizioni climatiche (soleggiamento, venti dominanti, precipitazioni, etc.), aiutando progettisti e costruttori nella realizzazione di edifici sempre meno energivori e con bassi costi di gestione.

Il software della ‘Flux’ avrà inoltre la possibilità di avvalersi di una rete incredibile di dati producendo vere e proprie simulazioni 3D dell’edificio nel suo contesto. 

Attualmente, il software è ancora in fase ‘concept’ e di certo non uscirà prima del 2015. Nonostante questo, la start-up ‘Flux’ ha già ottenuto un finanziamento di 8 milioni di dollari che le permetterà di accelerare ulteriormente il completamento del suo progetto. Per maggiori informazioni è possibile fare riferimento a questo sito.

(ml)

Questo articolo è stato letto 6 volte.

ambiente, case, edifici, green, software

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net