Bonus del 20% per chi compra casa efficiente

Condividi questo articolo:

 

Pacchetto casa nello sblocca Italia: bonus del 20 per cento del prezzo di acquisto per chi compra casa on un indice di risparmio energetico elevato

 

 

Anche il pacchetto casa, approvato al consiglio dei ministri del 29 agosto scorso, è entrato nel decreto sblocca Italia. E non è cosa da poco: chi acquisterà una casa nuova o ristrutturata con un indice di risparmio energetico elevato, per esempio, e la concederà in affitto per otto anni a canone concordato, avrà un bonus fiscale dallo Stato del 20 per cento del prezzo di acquisto fino ad un massimo di 300mila euro da spalmare in otto anni. ‘Se acquisti una casa e la concedi in affitto a canone calmierato per otto anni il Fisco ti restituisce nello stesso periodo 60 mila euro di tasse”. Un meccanismo mutuato dalla Francia, dove il meccanismo una volta introdotto è riuscito a rimettere in moto il mercato immobiliare. Certo, alcuni nodi restano da sciogliere’ ha spiegato il ministro delle infrastrutture, Maurizio Lupi.

 

 

E i canoni concordati non saranno decisi così liberamente. Sono previsti, infatti, degli incontri tra il Governo e l’Anci, l’associazione dei Comuni, per iniziare a disegnare un meccanismo degli affitti calmierati che possa andare bene su tutto il territorio nazionale.

 

 

Purtroppo, nel decreto non è entrato il rinnovo del bonus del 65 per cento sulle ristrutturazioni edilizie che migliorano l’efficienza energetica. Questo perché, in realtà, il bonus è ancora in vigore fino al 31 dicembre di quest’anno e dunque il veicolo idoneo per confermare lo sgravio è la legge di stabilità.

 

 

E ancora: chi vorrà frazionare o accorpare appartamenti lo potrà fare senza più troppe complicazioni burocratiche. Non saranno più considerati interventi di ristrutturazione ma di manutenzione straordinaria. Significa che per realizzarli basterà una dichiarazione di inizio lavori e non dovrà più essere versato il contributo di costruzione al Comune ma solo gli oneri di urbanizzazione.

 

 

Per sbloccare i cantieri, poi, vengono resi disponibili 3,9 miliardi di euro per tutto un elenco di opere che sono cantierabili entro il 31 dicembre di quest’anno, il 31 giugno del 2015 e la fine del 2015. In questo sono entrate due opere che riguardano Roma: la Metro C e il ponte per collegare l’Eur all’aeroporto di Fiumicino.

gc

 

Questo articolo è stato letto 2 volte.

affitto, bonus ritrutturazioni, canone concordato affitto, canoni affitto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net