ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
**Calcio: Tna su Gasperini, 'irritualità atto deferimento, restituzione atti a Procura antidoping'**-**Tuffi: Europei, storico argento Italia del Team Event**-**Giustizia: M5S, con Cartabia incontro interlocutorio, ci sono criticità'**-**Cinema: la Nbc non trasmetterà i Golden Globe del 2022**-Governo: domani Consiglio ministri alle 11.15 su leggi regionali-Migranti: Amendola, 'a Consiglio Affari generali ribadita necessità iniziativa Ue'-Calcio: insulti a ispettori antidoping, sentenza Gasperini attesa domani-Calcio: Champions League, finale City-Chelsea verso il trasloco da Istanbul al Portogallo-Lirica: la Scala riapre dopo 199 giorni, Sala 'è come non l'abbiamo mai vista'-Partiti: sondaggio Swg-TgLa7, M5S in calo tutti gli altri in crescita, Lega sempre prima-Mo: Picierno, 'Ue e Italia si impegnino per ripresa dialogo'-Calcio: Maria Marotta, 'emozione al primo fischio poi ho arbitrato con determinazione'-Pallavolo: Lugli, 'indignazione del Coni per il mio caso si è fermata alla telefonata'-Giustizia: Perantoni, 'ottimista su riforma, presto calendario lavori commissione Camera'-Calcio: Nazionale Under 18 in amichevole in 4 giugno contro l'Austria-Tennis: Internazionali Bnl, Hurkacz si ritira e Musetti va al 2° turno-Centrodestra: Giacomoni, 'Fi determinante per centrodestra, incisivi su territorio'-Calcio: Lega Pro, 2° turno playoff posticipato al 19 maggio (2)-**Mo: Casa Bianca, 'grave preoccupazione per escalation violenza'**-Calcio: CR7 in visita alla Ferrari in compagnia di John Elkann e Andrea Agnelli
compost

Giardino: il compost, cosa è e come farlo in casa

Condividi questo articolo:

compost

Risultato della decomposizione di sostanze organiche di origine vegetale, il compost è un ottimo modo per ridurre gli scarti umidi in casa e ricavare terriccio naturale per le piante. Ecco come farlo in casa.

Il compost è il risultato del naturale processo di decomposizione e umificazione degli scarti organici. Un elemento del tutto naturale, che si forma attraverso processi presenti in natura ad opera di microrganismi, in presenza di ossigeno e con particolari reazioni chimiche.

Utilissimo fertilizzante naturale, apportando benefici al suolo e rendendolo più facilmente coltivabile, è anche semplice ed economico da realizzare in casa, specialmente se si ha un orto o una porzione di terreno coltivabile a propria disposizione.
Curiosi? Ecco come fare.

 

Primo Step

umido

Quali sono i rifiuti organici da utilizzare per il compostaggio? Iniziamo a distinguere scarti umidi (quelli di cucina) e  scarti secchi (quelli di giardino). Tra gli scarti umidi utilizziamo i residui di verdura, le bucce della frutta, i fondi di tè e di caffè. Tra quelli secchi, invece, possiamo sfruttare i fiori appassiti, i rami di potatura, le foglie secche, l’erba tagliata del prato e la segatura. Scartiamo gli avanzi di cibo di origine animale e i cibi cotti: potrebbero attirare insetti e altri animali.

Secondo step

composter

Acquistate un contenitore adatto alle operazioni di compostaggio, reperibile nei vivai e presso i negozi per il giardinaggio. Alcuni comuni, poi, li forniscono gratuitamente ai residenti, applicando uno sconto sulla tariffa di smaltimento dei rifiuti.

Il composter, in generale, è una campana in plastica, aperta alla sommità e, possibilmente, su un lato o alla base.

La prima apertura servirà a inserire i rifiuti organici, quella laterale per estrarre il compost pronto per l’utilizzo. Una volta acquistato, posizionatelo in una zona non eccessivamente esposta ai raggi solari e con poca umidità, per evitare che il contenuto marcisca. Ricordatevi, inoltre, di spezzettare rametti, bucce, radici e foglie prima di metterli nel contenitore.

Terzo Step

compostaggio-casalingo

Ora aspettate. Le fasi principali in cui si sviluppa il processo di compostaggio sono tre: la prima, durante la quale la temperatura inizia a salire, dura da una a tre settimane; nella seconda, che può durare anche diversi mesi, la temperatura dovrà stabilizzarsi tra i 50° e i 60° (in questa fase occorre rimescolare la massa dalle tre alle cinque volte al mese per evitare differenze di maturazione tra l’interno e l’esterno della materia); nella terza si arriva ad uno stato di composto pronto, momento in cui la materia, dopo un processo di quattro-otto mesi, si è trasformata in humus maturo, dal colore scuro, dalla consistenza soffice e dall’odore di terriccio.
A seconda del grado di maturazione, il compost è destinato a usi diversi. Dopo otto-dieci mesi si ha un compost ottimo per la preparazione delle aiuole, i vasi fioriti e la risemina di prati. Il compost maturo, invece, ottenuto dopo dodici-ventiquattro mesi di compostaggio, è ideale come terriccio per vasi da orto.

coltivare-in-casa

Il compostaggio è una pratica semplice, non impegnativa e non costosa che ha molteplici vantaggi: riduce la quantità di rifiuti organici in discarica e la formazione del percolato, sostanza che inquina le falde acquifere. Inoltre consente di ricavare terriccio naturale e fertile per le nostre piante, senza bisogno di utilizzare concimi o fertilizzanti aggiuntivi. Siete pronti?

 

F.D.

Questo articolo è stato letto 59 volte.

coltivare in casa, compost in casa, compostaggio, compostaggio casalingo, fertilizzante naturale, giardino, orto in casa, raccolta differenziata, scarti organici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net