ULTIMA ORA:

Case autosufficienti con la geotermia. Un esempio in Virginia

Condividi questo articolo:

Tra le verdi valli della Virginia, nasce la casa totalmente riscaldata dal calore del terreno. In piu’, tanta luce solare e materiali naturali per un vero e proprio risparmio energetico

In Virginia, ai piedi delle montagne Blue Ridge, è stata realizzata una casa capace di trarre tutto il riscaldamento necessario direttamente dalla terra. Si trova, precisamente, nella contea di Albermarle e, immersa in 200 ettari di verde, consiste in una struttura in acciaio e vetro, nata da un progetto dello studio di architetti Voorsanger: Sono la sua forma e la sua composizione a permetterle di godere maggiormente degli elementi naturali: mentre, il vetro lascia entrare la luce naturale, diminuendo di molto i costi sull’energia elettrica., il tetto angolare e sporgente forman delle zone d’ombra. Notevole è anche l’uso sapiente dei materiali naturali, come la pietra e il legno, che isolano le pareti dai rumori e dalle escursioni termiche. Ma la cosa più interessante sono i dieci pozzi geotermici (di cui la Virginia è ricca), capaci di renderla totalmente indipendente: una fonte di energia, alternativa e rinnovabile, che deriva dal calore presente negli strati più profondi della crosta terrestre e sprigionato nell’atmosfera attraverso aperture nel terreno.

blue-ridge-house-voorsanger-architects-3
Il principio della geotermia si basa principalmente sulla temperatura del suolo, che aumenta man mano che si scende in profondità: in media ogni 100 metri la temperatura delle rocce cresce di +3° C.
In alcune particolari zone questa caratteristica naturale si accentua con temperature nel sottosuolo leggermente più alte della media, ad esempio a causa di fenomeni vulcanici o tettonici: qui l’energia può essere facilmente recuperata anche a basse profondità, convogliando i vapori provenienti dalle sorgenti d’acqua del sottosuolo verso apposite turbine adibite alla produzione di energia elettrica e riutilizzando il vapore acqueo per il riscaldamento urbano, le coltivazioni in serra e il termalismo.

blue-ridge-house-voorsanger-architects-4
La geotermia è una fonte importante perché, a parità di potenza elettrica istallata, la produzione di elettricità dall’energia geotermica è superiore a quella ottenuta da altri fonti rinnovabili, ed in particolare dall’energia solare o dall’energia eolica. Infatti è sempre disponibile e del tutto indipendente dall’alternanza del giorno e della notte, e dalla situazione meteorologica del sito.
-fd-

Questo articolo è stato letto 7 volte.

bioedilizia, casa in legno, fonti alternative, geotermia, luce solare, risparmio energetico, terra, vetro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net