bosco verticale

Milano avrà presto un nuovo bosco verticale

Condividi questo articolo:

bosco verticale

La torre Pirelli 39 diventerà un bosco verticale che assorbe carbonio

Gli studi Diller Scofidio + Renfro e Stefano Boeri Architetti hanno vinto un concorso internazionale per rigenerare l’area milanese di Porta Nuova Gioia con la ristrutturazione e l’ampliamento sostenibile della torre Pirelli 39.

Commissionato dalla società COIMA SGR, il progetto non solo darà nuova vita alla regione con la creazione di oltre 5.000 posti di lavoro, ma sarà anche progettato per soddisfare elevati standard di sostenibilità come le certificazioni LEED Platinum, WELL Gold, WiredScore.

Sviluppato nell’ambito di un più ampio progetto di rigenerazione urbana che comprenderà Pirelli 35 e Gioia 20, il progetto Pirelli 39 occupa una posizione strategica tra la Stazione Centrale e Scalo Farini.

Piuttosto che abbattere la struttura problematica della torre Pirelli 39 e ricominciare da capo, gli architetti hanno invece deciso di rinnovare completamente l’edificio per soddisfare gli standard dei moderni edifici per uffici e gli obiettivi di sostenibilità ad alte prestazioni.

Il progetto, infatti, si basa su un “modello di utilizzo misto di spazi pubblici-residenziale-terziario attraverso il recupero della torre esistente, dell’edificio a ponte su Melchiorre Gioia e la realizzazione di una nuova torre”, spiega sul suo sito lo studio Boeri.

La nuova torre comprenderà 700 metri quadrati di vegetazione, distribuita sui piani in modo che le fioriture cambino i colori dell’edificio al variare delle stagioni, assorbirà 14 tonnellate di CO2 e produrrà 9 tonnellate di ossigeno l’anno.

Il paesaggio densamente popolato dovrebbe funzionare come una foresta di 10.000 metri quadrati.

La torre sarà inoltre sormontata da 2.770 metri quadrati di pannelli fotovoltaici che dovrebbero generare il 65% del fabbisogno energetico dell’edificio.

Per quanto riguarda l’edificio a ponte, invece, ospiterà uno spazio per eventi, aree di incontro e benessere e una serra che fungerà da laboratorio sull’impatto climatico e che sarà un’estensione della Biblioteca degli Alberi, parco popolare e giardino botanico.

Il livello complessivo di emissioni operative di anidride carbonica del progetto è allineato agli obiettivi dell’UE per il 2050.

 

Questo articolo è stato letto 62 volte.

bosco verticale, Diller Scofidio + Renfro, Foresta verticale, milano, pirelli 39, sostenibilità, stefano boeri architetti, torre pirelli 39 milano

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net