ULTIMA ORA:

Uova in 3d per smascherare uccelli impostori

Condividi questo articolo:

Arrivano le uova stampate in 3d: saranno poste nei nidi per studiare gli uccelli parassiti, che abbandonano le proprie uova per farle covare ad altri

 

Uccelli impostori? Ora possono essere smascherati da uova stampate in 3D e poste nei nidi dove questi parassiti abbandonano le proprie uova per farle covare ad altri. La ricerca, pubblicata sulla rivista PeerJ e condotta da un gruppo di biologi americani guidati dall’Università di New York, prevede lo studio dei meccanismi con cui gli uccelli riconoscono e respingono le uova dei cosiddetti ‘parassiti della cova’.

‘Gli uccelli reagiscono alle uova dei parassiti in modi molto diversi e questo solleva molte domande riguardo al mimetismo delle uova, al sistema visivo degli uccelli e alla loro capacità di contare. Per decenni abbiamo provato a rispondere a queste domande producendo uova artificiali’ di legno o altro, ‘ma questo metodo era lento, impreciso e frustrante’, ha spiegato l’esperto Don Dearborn del Bates College.

La stampante 3D permette di realizzare uova più realistiche e in maniera molto più semplice, aiutando notevolmente questi esperimenti. Il riempimento dei gusci con acqua e gel rende queste riproduzioni ancora più fedeli sia in termini di peso che di proprietà termodinamiche delle uova.

 

I primi esperimenti sono stati condotti sulle uova del tordo migratore (Turdus migratorius): alcune uova sono state dipinte di beige per mimare quelle di un piccolo uccello passeriforme, noto come vaccaro testabruna (Molothrus ater), che agisce proprio da parassita della cova. I risultati sono stati molto attendibili: mamma e papà tordo hanno accettato al 100% le uova dipinte di blue e verde, mentre hanno respinto il 79% delle uova beige che mimavano quelle del parassita.

gc

Questo articolo è stato letto 31 volte.

uccelli, uccelli uova, uova, uova in 3d

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net