ULTIMA ORA:

Un futuro sostenibile e’ possibile. Combattiamo i cambiamenti climatici

Condividi questo articolo:

Non e’ vero che bisogna scegliere tra lotta contro il cambiamento climatico e crescita economica: un futuro sostenibile è possibile

Il mondo spenderà nei prossimi 15 anni 90 mila miliardi di dollari per le infrastrutture. Quello che la popolazione si augura è che ogni scelta sia fatta nel rispetto dell’ambiente: il futuro deve essere ecosostenibile e deve contrastare i cambiamenti climatici. Secondo lo studio ‘Better Growth, Better Climate’, presentato al Palazzo di Vetro, non è necessario scegliere tra lotta contro il cambiamento climatico e crescita economica, che al contrario possono andare avanti di pari passo. Un esempio concreto? Costruire una città bel collegata, con sistemi efficienti di trasporto pubblico di massa, consentirebbe di risparmiare tremila miliardi di dollari di investimenti nei prossimi 15 anni.

‘L’idea che dobbiamo scegliere tra i due aspetti e’ un falso dilemma’, ha affermato l’ex presidente messicano Felipe Calderon, a capo della Global Commission on the Economy and Climate che ha redatto lo studio. Calderon ha presentato il documento alla presenza del segretario generale Onu, Ban Ki-moon, il quale ha sottolineato che ‘c’e’ bisogno di cambiamenti strutturali nell’economia globale’.

‘Non c’e’ altro tempo da perdere’, ha affermato il segretario generale, sottolineando che per questo ha convocato il vertice sul clima per il 23 settembre, in apertura dell’Assemblea Generale Onu. ‘L’attenzione – ha aggiunto Calderon – deve concentrarsi su tre aspetti chiave, ossia energia, citta’, e uso del suolo’.

GC

 

Questo articolo è stato letto 7 volte.

ambiente, cambiamenti climatici, clima, crescita economica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net