Sumatra, rientrato l’allarme Tsunami

Condividi questo articolo:

Rientrato l’allarme Tsunami a Sumatra. Dopo le scosse di terremoto si temeva per l’arrivo di onde anomale in 28 paesi dell’Oceano Indiano

Rientrato a Sumatra l’allarme Tsunami. Un violento terremoto ha colpito l’Indonesia, al largo della provincia nord-occidentale di Aceh, sull’isola di Sumatra. La prima scossa di terremoto, 8,6 gradi della scala Richter, è stata registrata alle 10,38 italiane mentre la seconda, di 8,2 gradi, si è verificata un po’ più a nord alle 12,43. In seguito è stato lanciato l’allarme Tsunami, e alcune onde anomale alte circa un metro si sono abbattute a Meulaboh, sempre in Indonesia.

L’allarme Tsunami ha coinvolto 28 paesi, tra cui anche le coste africane della Tanzania e del Kenya, ma verso le 15.00, ora italiana, il Pacific Tsunami warning center del Noaa statunitense ha reso noto che l’allarme è rientrato, con l’avvertenza però di non abbassare la guardia per la possibilità di forti correnti locali. Qualche minuto dopo, anche i Governi dell’Indonesia, dell’India e dello Sri Lanka hanno revocato l’allerta Tsunami, emessa in seguito alla potente scossa di terremoto avvenuta al largo dell’isola di Sumatra.

Centinaia di persone erano state evacuate, mentre ci si preparava al peggio. Quello che ha colpito l’Indonesia è l’ottavo terremoto più forte dal 1900, solo di poco inferiore a quello, di magnitudo 9.0, che l’11 marzo 2011 ha devastato il Giappone – con il conseguente incidente alla centrale nucleare di Fukushima – ma più potente di quello, di magnitudo 8.6, che il 28 marzo 2005 uccise più di 1.300 persone sempre a Sumatra.

(GC)

Questo articolo è stato letto 59 volte.

allerta tsunami, Indonesia, sumatra, terremoto, terremoto Indonesia, tsunami Sumatra

Comments (1.506)