ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll
Prandini (Coldiretti): "Sviluppo biogas e biometano fondamentale per modello circolare"-Governo: Conte ricorda uomini scorta, 'rimarranno vivi nei nostri cuori'-Giansanti (Confagricoltura), 'Ruolo centrale delle imprese agricole in 'Farming for future' per obiettivi green"-Diabete, da Medtronic sistema automatizzato per infusione insulina-Coronavirus: Salvini, 'cure a domicilio e farmaci che non piacciono a multinazionali'-Dl ristori: Salvini, 'prima di promettere altri soldi pagate quelli già dovuti'-Truffe, Igt: "Sospesi 4 dipendenti Lottomatica"-**Coronavirus: Salvini, 'italiani chiusi in casa e delinquenti liberi'**-Coronavirus: Salvini, 'di tutto per evitare lockdown'-Coronavirus: Salvini, 'problemi a Conte da maggioranza, vogliono rimpasto'-Francia: Salvini, 'altri contagi si diffondono, siamo francesi senza se e senza ma'-Cib lancia 'Farming for Future', roadmap per transizione agricoltura-Pirelli, automobilisti italiani sempre più attenti a pneumatici invernali e all season-Francia: deputato France Insoumise, 'si cerca di destabilizzare, serve unità del Paese'-Francia: deputato France Insoumise, 'si cerca di destabilizzare, serve unità del Paese' (2)-Aliplast e NextChem insieme per il riciclo delle plastiche-Graziano Verdi (Gruppo Italcer), 'innovazione e sostenibilità leve per ripartire in epoca Covid-19'-Coronavirus: Bonaccini, 'da sempre regioni possono stringere rispetto a Dcpm'-Eni: parte programma Human Knowledge in modalità Open di Joule, la scuola per l’Impresa-Eni: parte programma Human Knowledge in modalità Open di Joule, la scuola per l’Impresa (2)

La moria delle api ed il mistero di Cremona

Condividi questo articolo:

Una strage misteriosa si è consumata a Cremona: api bottinatrici morti

 

Un mistero. Anzi, una strage misteriosa. Le api bottinatrici, quelle che fanno la spola tra i fiori e le arnie, non sono tornate da ‘lavoro’. A lanciare un allarme che potrebbe riguardare tutti gli apicoltori della zona di Cremona e non solo è Esterina Mariotti, 52 anni, apicoltrice da sempre: le api ‘non erano in gran forma, comunque una ventina di giorni fa, con la piena fioritura della colza, era arrivato il momento della raccolta dei primi nettari. Le api lavoravano: e due giorni dopo le bottinatrici erano sparite’.

‘Il danno è grande perché oltre alle bottinatrici abbiamo perso le larve.  Il polline che portano sulle zampe è il loro nutrimento. E questa è stata una vera e propria stangata’, ha spiegato Esterina Mariotti. ‘In un alveare, nel momento del massimo lavoro che sarà tra una settimana o due, ci sono circa 100 mila api. Dopo questa strage da noi si parte con un 30% di api in meno’.

 

Cosa ha potuto provocare una strage simile? Forse qualche pesticida nuova, qualche veleno. Non sappiamo, forse qualche sostanza nuova, non era mai successo’. E così, nonostante il clima fosse dalla giusta parte, ora si dovrà fare i conti con una strage non calcolata. ‘E tutto questo è anche peggio dei furti che si ripetono, come sempre in questo primo scorcio di stagione: gli onesti si ricomprano le api, i disonesti le rubano’, concludono Esterina Mariotti e il marito Alfredo Pavesi, 60 anni e la figlia Irene, 22 anni.

gc

Questo articolo è stato letto 45 volte.

api, api bottinatrici, Cremona, moria delle api

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net