ULTIMA ORA:
Post title marquee scroll

Cargo russo Progress. Nuovi aggiornamenti

Condividi questo articolo:

Nuovi aggiornamenti sull’impatto nell’atmosfera del cargo russo Progress  

 

 

Nuovi aggiornamenti sull’impatto nell’atmosfera del cargo russo Progress: il veicolo si scontrerà con l’atmosfera fra la sera del 7 maggio e la mattina del 9 maggio, ma bisognerà attendere per capire se il movimento dei veicolo sarà influenzato dalla tempesta solare in atto e dai detriti prodotti al momento dell’incidente. La data, l’8 maggio, in pratica, sembra essere confermata dall’agenzia spaziale russa Roscosmos, che conferma il fatto che vi è una grande possibilità che alcuni frammenti del cargo Progress M-27M possano raggiungere la Terra.

Gli ultimi aggiornamenti sul calcolo dell’orbita, invece, indicano che questa si sia abbassata: ‘al momento il punto più lontano dalla Terra è a 202 chilometri e il più vicino a 165’, ha detto Alessandro Rossi, dell’Istituto di Fisica applicata del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Ifac-Cnr) di Firenze e membro del Coordinamento internazionale per il monitoraggio dei detriti spaziali (Iadc). Inoltre, ‘come previsto, la finestra di incertezza per il rientro si è ristretta e continuerà a farlo nei prossimi giorni’, ha osservato Luciano Anselmo, dell’Istituto di Scienza e Tecnologie dell’Informazione del Consiglio nazionale delle Ricerche (Isti-Cnr) di Pisa.

gc

Questo articolo è stato letto 11 volte.

cargo, Cargo Russo Progress, cargo russo Progress atmosfera, cargo russo Progress schianto sulla Terra, navicella russa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Ecoseven è un prodotto di Ecomedianet S.r.l. Direzione e redazione: Lungotevere dei Mellini n. 44 - 00193 Roma
Registrazione presso il Tribunale di Roma n° 482/2010 del 31/12/2010.redazione@ecoseven.net